Allenatore e Presidente: cambia vita, addio panchina

Dopo anni sulle panchine dei più importanti club d’Europa e del mondo, l’allenatore ha deciso di cambiare la propria carriera stravolgendosela.

Stando alle ultime notizie, infatti, dopo un lungo periodo di riflessione il tecnico avrebbe deciso di farsi avanti candidandosi alle presidenziali del club alla cui guida vinse praticamente di tutto, sia a livello nazionale che continentale.

Villas Boas Porto
Allenatore cambia vita, si è candidato alle presidenziali del club (LaPresse) – tshot.it

Da capire ora come si evolveranno le elezioni e se i tifosi accoglieranno con piacere questa sua candidatura, ma considerati gli ottimi rapporti con la piazza l’allenatore potrebbe essere un insider se non addirittura il favorito a queste presidenziali. 

L’allenatore cambia vita: si è candidato alle presidenziali

Stufo del campo, l’allenatore ha preso una decisione importante per la sua carriera. Niente più panchine d’ora in poi, si vivrà ancora di calcio ma da una prospettiva diversa, più autoritaria.

Stando a quanto riportato dai principali quotidiani sportivi nazionali, il tecnico si sarebbe infatti candidato alla presidenziali del club per il quale è stato allenatore quasi oramai un decennio fa. Una scelta, questa, inaspettata, considerato il fatto che sarebbe ancora nel pieno della sua carriera, ma che in realtà girovagava nell’aria già da un po’ ma alla quale nessuno effettivamente dava credito, sbagliando, visto che l’allenatore era intenzionato a dare una svolta alla propria vita lavorativa dopo che le ultime esperienze in panchina non sono andate come effettivamente ci si aspettasse.

Dunque, stando a quanto riportato questa mattina da Record, noto quotidiano sportivo portoghese, l’ex allenatore del Marsiglia André Villas Boas si sarebbe candidato alle presidenziali del Porto, club guidato nella stagione 2010-2011.

Porto: Villas Boas si candida a presidente con una minaccia

Come detto, André Villas Boas ha dato una scossa importante alla sua carriera lasciando una volta e per tutte il ruolo di allenatore per iniziare a ricoprire quello di presidente. Nessuno dice che ovviamente riuscirà in questo suo obiettivo, ma il portoghese, discretamente ambizioso, come prima esperienza in assoluto ha deciso di cimentarsi nelle presidenziali del Porto, club al quale è molto legato.

Nel discorso elettorale l’ex tecnico ha presentato la propria candidatura per i Dragoes con un discorso molto duro, a modi minaccia, dicendo: “La nostra capacità competitiva è minacciata. I nostri conti sono andati completamente fuori controllo“. Con queste parole Villas Boas ha indirettamente svelato anche quelli che potrebbero essere gli obiettivi da raggiungere nel corso della sua spedizione, uno su tutti la stabilità economica del club.

Villas Boas Porto
Villas Boas ed il discorso di presentazione alla sua candidatura come presidente del Porto (LaPresse) – tshot.it

Porto-Villas Boas: i numeri da allenatore dei Dragoes

Qualora dovesse diventare presidente del Porto, Villas Boas spera di eguagliare i risultati ottenuti quando sedeva sulla panchina del club lusitano. Nella sola stagione alla guida dei Dragoes, il portoghese mise infatti in mostra tutte le sue qualità che gli valsero addirittura la chiamata del Chelsea, mettendo a segno un “mini-triplette” vincendo nel 2010-2011 campionato portoghese, coppa di Portogallo, Supercoppa ed Europa League.

Villas Boas Porto
Villas Boas potrebbe tornare al Porto da presidente, tutti i numeri invece da allenatore (LaPresse) – tshot.it
Impostazioni privacy