Alonso, ribaltone totale: arriva l’annuncio più atteso

La stagione di Formula 1 è cominciata nel segno della Red Bull ma anche di Fernando Alonso: il futuro dello spagnolo ora è più chiaro.

I vecchi leoni non muoiono mai, nemmeno nel mondo della Formula 1, e Fernando Alonso è lì a dimostrarlo. Per l’anagrafe è solo una condizione accessoria, anche se a fine luglio compirà 43 anni. Fisicamente e mentalmente si sente come se ne avesse 20 di meno e ora è arrivato anche l’annuncio più atteso.

Fernando Alonso e Lance Stroll, ecco cosa succederà
Fernando Alonso e Lance Stroll, la coppia può scoppiare (Ansa Foto) – Tshot.it

Non a caso in Arabia Saudita l’asturiano è andato subito fortissimo con la sua Aston Martin, dopo un weekend anonimo in Bahrain. Tutti avevano capito chiaramente che era colpa della sua monoposto e non della sua voglia di tornare protagonista, come nella passata stagione.

Fernando Alonso, per quanto possa sembrare paradossale, al momento è l’esatto contrario di Lewis Hamilton, quello più vicino a lui come età ma più distante come pilota. Il britannico, dopo l’annuncio della firma con la Ferrari ha avuto un avvio di stagione soft nonostante la Mercedes abbia mostrato chiaro segno di ripresa.  Lo spagnolo invece sta andando anche oltre i problemi dell’Aston Martin. Se il team riesce a supportarlo, è ancora in grado di battagliare con i big, sia in Qualifica che in gara.

Red Bull resta comunque favorita, non solo in Arabia ma più in generale per la stagione nonostante le bufere che continuano ad abbattersi sul team. Secondo la BBC, la dipendente coinvolta nel caso Horner sarebbe stata sospesa, anche se con stipendio pieno.

Intanto il team principal inglese cerca di guardare avanti e ha spiegato di essere concentrato sul futuro, così come tutta la squadra. Ha ammesso che c’è stata una discussione con Jos Verstappen prima del Bahrain, ma sa che suo figlio ha un impegno fino al 2028 e fino a prova contraria farà fede quello.

Alonso, ribaltone totale: arriva la conferma che tutti i tifosi di F1 stavano aspettando

Perché parliamo dei problemi Red Bull accostandoli al futuro di Alonso? In realtà è stato lui stesso, qualche giorno fa, a spiegare di sapere con certezza che è nella lista Red Bull. E in effetti c’è il contratto di Sergio Perez che, come molti altri nel paddock, a fine stagione andrà in scadenza. Ecco perché il nome di Fernando resta caldo.

Alonso-Sainz, rivali in pista e per un sedile: futuro da scrivere
Alonso-Sainz, rivali in pista e per un sedile (Ansa Foto) – Tshot.it

Ma non c’è solo la squadra campione del mondo sulle sue tracce, in uno strano incrocio che coinvolge anche Carlos Sainz. Ora infatti tutti sanno che i due spagnoli diventeranno i più ambiti nella prossima sessione di mercato della Formula 1. Il nome di Alonso è stato collegato al futuro Red Bull ma anche alla Mercedes che resterà orfana di Hamilton e c’è sempre il sedile della nuova Audi/Sauber che fa gola.

Lo stesso che, ragionevolmente, dovrebbe occupare Sainz una volta che lascerà Maranello. Fernando andrà in scadenza a fine stagione e in Aston Martin lo sanno benissimo. Ecco perché alla vigilia del GP di Arabia Saudita il team principal Mike Krack non si è sottratto alla domanda. Ha spiegato di conoscere benissimo la voglia di protagonismo che ha il loro pilota e quindi il team sta cercando di assecondarlo.

“Deve prima decidere se vuole rimanere. Poi, se sarà così, spingeremo o daremo tutto per farlo rimanere con noi”. E al resto penserà Flavio Briatore, che da sempre rappresenta gli interessi dello spagnolo in pista.

Impostazioni privacy