Altro che Turchia: nuova panchina per Mourinho

Altro che Turchia: José Mourinho ha pronto una nuova panchina per proseguire la propria carriera, non sarà nel campionato turco.

José Mourinho è pronto al ritorno in panchina. Dopo l’esonero dalla Roma, lo Special One medita il rilancio attraverso un nuovo club che sappia convincerlo per progetto e contratto. Lo Special One è conteso da diverso squadre, di certo non gli manca il mercato per rilanciarsi dopo la scottatura del repentino addio alla Roma. Al portoghese non è piaciuta come si è conclusa la sua avventura romana, pur restando molto attaccato all’ambiente.

Altro che Turchia, nuova panchina per Mourinho
Nuova esperienza alle porte per José Mourinho: altro che Turchia – (ANSA) – tshot.it

A dire il vero l’ex Inter aveva avuto qualche proposta anche nei mesi scorsi, per ripartire subito dopo la fine dell’avventura capitolina. Ma è stato lo stesso allenatore a rifiutare, non sentendosela di ricominciare in un nuovo contesto. Soprattutto ha pesato anche il non voler dare nessuna soddisfazione ai Friedkin: Mou vuole farsi riconoscere fino all’ultimo euro previsto dal contratto in scadenza a giugno. Firmare con un nuovo club significava rescindere con la Roma, facendo di fatto un favore ai proprietari giallorossi con la quale è finita malissimo.

Altro che Turchia, nuova panchina per Mourinho: ecco dove andrà

Ad ogni modo sono tantissime le voci sullo Special One. Lo vogliono in molti a partire dalla Premier League con diversi club sulle sue tracce. Ma anche Bayern Monaco, club spagnoli. In Serie A era il Napoli a seguirlo con attenzione almeno fino a qualche settimana fa. Il suo futuro però potrebbe essere in un nuovo campionato.

Mourinho torna in panchina, ecco dove
José Mourinho potrebbe essere vicino al ritorno in panchina: ecco dove – (ANSA) – tshot.it

Negli ultimi giorni si era vociferato con insistenza di una possibile pista turca, che avrebbe portato dritto l’ex Roma in una delle squadre di punta della Turchia. Per la precisione c’erano rumors che parlavano di un interesse di Fenerbahce e Besiktas, due dei tre club principali del paese (l’altro è il Galatasaray). Secondo quanto fa sapere il portale elgoldigital.com, adesso ci sarebbero ulteriori sviluppi.

Non più la Turchia bensì l’Arabia Saudita. Ci sarebbe l’Al-Qadisiyah pronto ad offrirgli addirittura un ruolo amministrativo, ovvero quello di direttore tecnico. Tra le possibili mete si era parlato effettivamente anche della pista araba, ma vederlo in un altro ruolo al di fuori da quello di allenatore ad oggi appare comunque complicato. Gli arabi proveranno a convincerlo a suon di milioni, è probabile che lo Special One chieda garanzie sulla panchina in quanto la sua intenzione è quella di continuare ad allenare. La pista saudita si accende più che mai.

Impostazioni privacy