Attentato terroristico: rinvio dei match, può saltare la competizione

Lo stato dell’Islam minaccia il calcio, il terrore dell’ultimo attentato in Russia si espande anche nel mondo del calcio.

Poche settimane fa, precisamente in un centro commerciale a Mosca, si è consumata l’ennesima tragedia riguardante l’attentato che ha scosso il mondo intero e adesso, pure nel mondo del calcio, si teme per le minacce delle da parte dello Stato Islamico.

Attentato nel calcio, rischio rinvio di tutti i match
Attentato nel calcio – tShot (La Presse)

Minacce che portano a conseguenze che rischiano di essere prese nei provvedimenti che saranno da parte della Uefa e della FIFA che, per eventi del genere, è costretto a fermare il calcio nella sua forma globale, considerando gli impegni sportivi importanti con affluenza di migliaia di persone, per gli stessi eventi sportivi.

Messaggio dall’Islam: il calcio rischia di fermarsi

Il calcio rischia di fermarsi, l’Islam manda in apprensione la FIFA e la Uefa, con le squadre italiane impegnate in quella che sarà una settimana sulla quale si sarebbe voluto parlare solo di sport, per il bellissimo derby italiano che si giocherà giovedì, oltre alle partite di Champions League, sulle quali mancano ancora le italiane però.

Secondo quanto svelato dal canale di informazione che è responsabile della diffusione dei messaggi di propaganda politica e religiosa, precisamente la fondazione Al Azaim, è arrivato un messaggio molto chiaro.

“Uccideteli tutti”, accompagnati dal nome degli stadi nei quali si giocheranno le partite di Champions League. Un messaggio agghiacciante e che spaventa tutti i tifosi, tant’è che la Uefa potrebbe decidere di rinviare i match di Champions League e non solo, fermando così il mondo del calcio.

Attentato nel calcio: minacce dell’Islam, il messaggio da brividi

All’interno del messaggio che spaventa il mondo intero, sono stati citati gli stadi del Parco dei Principi, l’Emirates Stadium, il Santiago Bernabeu e il Metropolitano di Madrid. Quelli, per intenderci, delle sfide di Champions League che si giocheranno nella serata di martedì e di mercoledì. Una bruttissima immagine quella pubblicata con scritto “Kill Them All” che gela i tifosi e la stessa Uefa che, assieme alla FIFA, dovrà decidere cosa fare in vista degli stessi match europei.

Uefa, Ceferin in apprensione per le minacce terroristiche
Uefa, Ceferin – tShot (La Presse)

Uefa e Fifa, decisione in vista della Champions: gli aggiornamenti

Secondo i primi aggiornamenti che arrivano in merito alle partite di questa sera, pare che si giocherà senza problemi. Si rinforzerà la task force per permettere al mondo intero di non “piegarsi” di fronte al terrore, ciò che cercano di mettere dentro ogni civile, i malintenzionati che rivendicano gli atti terroristici. Sperando che sia solo una serata di enorme spettacolo quella che, a partire da stasera, metterà di fronte Real Madrid-Manchester City in un evento di enorme spessore e che possa regalarci la gioia di vedere in campo due squadre che avrebbero probabilmente meritato di giocarsi una finale, e non un quarto di finale della stessa competizione europea.

Real Madrid-Manchester City, match di Champions League
Haaland – tShot (La Presse)
Impostazioni privacy