Berrettini se la prende con Sinner: cosa è successo

Sinner, il tennista altoatesino ha punzecchiato il suo collega e avversario romano: è successo tutto a Milano.

Avrà pure un rovescio impeccabile e una straordinaria capacità di prevedere le mosse dell’avversario, ma a livello di memoria no: non ci siamo proprio. Benché Jannik Sinner in campo sia stato praticamente perfetto, in questi ultimi mesi del 2023, anche lui ha il suo fardello di difetti.

Berrettini arrabbiato con Sinner
C’era anche Matteo Berrettini al galà dei SuperTennis Awards (AnsaFoto) – Tshot.it

A livello sportivo, certo, ma non solo. Pare che l’altoatesino faccia una gran fatica, in effetti, a ricordare alcuni eventi del passato. Quelli per lui meno degni di nota, per inciso. Lo si è capito lunedì sera, quando, alla vigilia della partenza per Alicante, il numero 1 d’Italia ha partecipato ai SuperTennis Awards, il galà nel corso del quale si assegnano i premi e i riconoscimenti ai tennisti migliori della stagione. Sinner, manco a dirlo, è stato chiamato sul palco più e più volte, in qualità di protagonista indiscusso di questo scoppiettante 2023.

Il conduttore Max Giusti ha ben pensato di coinvolgerlo, ad un certo punto, in un’intervista doppia con Matteo Berrettini, in prima fila insieme a Melissa Satta nonostante quella appena trascorsa non sia stata certo la sua stagione migliore. Ma la Federazione e il pubblico non hanno dimenticato il contributo che ha dato – e che continuerà a dare, giusto il tempo che si riprenda del tutto – al tennis azzurro, motivo per il quale era giusto che all’evento di Milano ci fosse anche lui.

Sinner smemorato ma non troppo. E Berrettini rosica

Quando è stato chiesto a Sinner se ricordasse le circostanze del primo incontro con Berrettini, Jannik ci ha pensato un po’, salvo poi ammettere che non gli veniva proprio in mente. Stesso discorso per quanto riguarda i ricordi relativi alla prima volta in cui ha visto giocare il martello romano: non pervenuti.

Berrettini arrabbiato con Sinner
Sinner ha battuto Berrettini a Toronto, dove ha poi vinto il suo primo Masters 1000 (AnsaFoto) – Tshot.it

“Forse era a Roma nelle pre-qualifiche…”. Non ricordava neanche se fossero mai stati a cena insieme, a riprova del fatto che sarà pure forte, fortissimo, ma anche un po’ smemorato. Una cosa gli è venuta in mente, però, all’ennesimo tentativo di Max Giusti di “risvegliare” la memoria del campionissimo italiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Supertennis TV (@supertennistv)

Vi siete incontrati una sola volta – ha osservato il conduttore del galà – chi ha vinto?”. Stavolta non ha dovuto pensarci su, il nativo di San Candido: “Questo me lo ricordo…”, ha ammesso sghignazzando e rinverdendo le emozioni di quella sfida in Canada della scorsa estate. Sotto gli occhi “furiosi”, naturalmente, dell’avversario caduto vittima dei suoi colpi tremendi. “…Tacci tua…” è stata, invece, la replica di Giusti, che ha fatto venir giù il pubblico in sala e consegnato ai social network un siparietto da tramandare ai posteri.

Impostazioni privacy