Big ancora nei guai: presidente e società rischiano grosso

Altro scandalo in vista nel calcio europeo ed internazionale. Il top club potrebbe finire nei guai dopo queste pesanti accuse.

Il calcio internazionale non è purtroppo esente da accuse, frecciate e scandali di ogni genere. Soprattutto negli ultimi decenni, da quando il mondo del pallone si è trasformato da sport più amato al mondo a mero business commerciale ad alti livelli.

scandalo top club europeo
Il top club europeo al centro dello scandalo (ansa) – Tshot.it

L’ultima rivelazione shock in tal senso riguarda un top club europeo, che da qualche giorno è sotto indagine degli inquirenti per via di alcuni movimenti e favoritismi che risultano poco chiari. Stiamo parlando del Paris St. Germain, da tempo considerato uno dei club più discussi dell’ambito europeo per via dei ricchissimi investimenti del fondo Qatar Sports Investments.

L’ultima accusa nei confronti del PSG è stata svelata dal quotidiano francese Le Monde. Sia il club parigino che il presidente Nasser Al-Khelaifi sarebbero al centro di indagini per accuse di corruzione. Un giro di favori economici che riguarderebbero il prima persona anche il campione del mondo Lionel Messi, che ha giocato nel PSG dal 2021 al 2023.

PSG e Al-Khelaifi accusati di corruzione: avrebbero pagato per il Pallone d’oro 2021 a Messi

Accusa davvero grave che potrebbe mettere in seria difficoltà il PSG negli anni a venire. L’accusa che fuoriesce dalle indagini e dagli ultimi riscontri è quella di aver versato somme di denaro e fatto favori nei confronti di Pascal Ferré. Ovvero del giornalista ed ex direttore di France Football, la redazione che organizza ed assegna il premio del Pallone d’oro ogni anno.

al-khelaifi indagato
Al-Khelaifi indagato per favori e denaro (ansa) – Tshot.it

L’intenzione di Al-Khelaifi sarebbe stata duplice: da una parte favorire la vittoria del Pallone d’Oro 2021 di Leo Messi, ai tempi calciatore in forza al PSG, l’altra cancellare del tutto alcuni articoli scritti dallo stesso Ferré denigratori nei confronti del presidente parigino. Trai ‘favori’ concessi al giornalista, poi divenuto consulente della comunicazione del PSG, spuntano alcuni biglietti aerei di andata e ritorno per Doha, con tanto di soggiorno in alberghi di lusso già pagati, oltre a posti in tribuna d’onore al Parco dei Principi.

Tra gli indagati anche l’ex capo della comunicazione dei parigini, Jean Martial Ribes che ha intrattenuto rapporti diretti con Ferré e sarebbe stato il tramite per la richiesta di determinati favori e contro-favori. Questa indagine per corruzione è l’ennesima macchia sulla gestione di Al-Khelaifi come presidente del PSG, che nei mesi scorsi è stato persino al centro di un’indagine per torture e sequestro di persona ai danni di un giornalista franco-algerino in possesso di informazioni riservate nei suoi confronti.

Impostazioni privacy