Calcio sconvolto: il racconto drammatico del calciatore

Una vicenda drammatica e scioccante è accaduta al calciatore italiano, che ha raccontato tutto senza timori per testimoniare il fatto.

La vita del calciatore, almeno secondo l’immaginario collettivo, è patinata e ricca di pregi e situazioni positive. A cominciare dal fatto che questi professionisti hanno la fortuna di essere pagati profumatamente per giocare a pallone, ovvero mettendo in pratica la loro passione sportiva. Per non parlare poi degli stipendi altissimi e della fama assoluta.

dramma per il calciatore della Sampdoria
L’episodio shock occorso al calciatore italiano in vacanza (Pixabay) – Tshot.it

Ma in tanti sottovalutano i lati negativi dell’essere un calciatore o quanto meno uno sportivo famoso. Si è quasi sempre riconosciuti in strada, assaliti dai fan e con pochissima privacy a disposizione. E non mancano i pericoli: non è inusuale leggere di calciatori rapinati nelle proprie abitazioni da bande ‘incuriosite’ dai beni economici e materiali.

Una vicenda simile, forse ancora più scioccante, è accaduta ad un calciatore italiano mentre si trovava in vacanza con la propria famiglia, precisamente nella frequentatissima isola di Ibiza. Una meta estiva atta al divertimento ed allo svago, che viene scelta da molti sportivi per prendersi qualche giorno di relax tra mare e discoteche.

Il calciatore della Samp rapinato a Ibiza: la testimonianza è da brividi

Protagonista suo malgrado della vicenda, o meglio vittima della stessa, è Cristiano Piccini. Ovvero il difensore italiano che attualmente milita nella Sampdoria, dopo aver indossato in carriera le maglie di Fiorentina, Atalanta, Valencia e Sporting Lisbona tra le altre.

giocatore della sampdoria rapinato a Ibiza
Cristiano Piccini, difensore della Samp, rapinato in pieno giorno (Ansa) – Tshot.it

Il terzino giramondo era in vacanza ad Ibiza e stava passeggiando nella zona di Marina di Botafoch in pieno giorno, quando ha subito l’assalto di un paio di malviventi in moto. La ricostruzione di Piccini è da brividi, soprattutto per il pericolo scampato da lui e dalla sua consorte.

“Stavo passeggiando in pieno giornoquando sono stato assaltato da due persone, italiani, per l’accento sono sicuro che fossero napoletani.Mi hanno preso l’orologio, io ho reagito rapidamente e loro hanno provato a investire sia me che mia moglie“.

I due ladri sono riusciti a fuggire, ma per fortuna né Piccini né sua moglie hanno riportato danni e ferite oltre allo shock del furto in pieno giorno. Il difensore della Samp si è lamentato poi del fatto che nessuno dei presenti abbia mosso un dito per aiutarlo, così come l’isola di Ibiza sia ormai divenuta pericolosa e vittima di questi personaggi folli e senza controllo. “Se avete in mente di venire a Ibiza, fate attenzione a quello che indossate” – ha concluso Piccini nel suo racconto shock.

Impostazioni privacy