Cambia la classifica, penalizzazione per una Big del campionato

Ancora una volta arrivano sanzioni che possono scombussolare la stagione dei top club: la decisione è presa, notizia clamorosa

Sono sempre più numerose le volte che la giustizia sportiva diventa protagonista nei maggiori campionati europei. Ne sa qualcosa la Serie A che l’anno scorso ha dovuto fare i conti con il caso Juventus. La Vecchia Signora è stata penalizzata a gennaio di 15 punti per il caso plusvalenze e ha di fatto giocato molti mesi con questo macigno sulle spalle. I punti sono stati poi riassegnati e successivamente tolti (dieci) poche giornate prima della fine della stagione.

Penalizzazione, colpo di scena nel campionato
Penalizzazione nel campionato, colpo di scena – tshot.it

La decisione fece crollare i bianconeri al settimo posto, in zona Conference League. In estate è poi arrivata anche la sentenza della Uefa che ha escluso la squadra di Allegri da ogni competizione europea per aver violato le regole del Fair Play finanziario. Ma il calcio italiano non è il solo che deve fare i conti con queste problematiche. Settimana scorsa, infatti, è stata punita una squadra della Premier League: l’Everton. I Toffies hanno ricevuto una punizione di 10 punti in classifica che li ha fatti crollare in zona retrocessione per lo stesso motivo dei bianconeri.

Il terremoto che sta investendo il calcio inglese, però, potrebbe essere solamente all’inizio. La sentenza nei confronti della squadra di Liverpool ha acceso i riflettori anche su altre due big d’Oltremanica, che ora rischiano grosso.

Penalizzata una big della Premier League: scelta la data

Nel mirino della giustizia sportiva, infatti, ci sono anche Manchester City e Chelsea, ossia due tra le squadre che negli ultimi anni hanno speso maggiormente in Europa. Tra le due chi è più nel mirino è la squadra di Pep Guardiola, alla quale sono imputate ben oltre 100 violazioni del Fair Play finanziario.

Manchester City penalizzato: decisa la data
Manchester City nei guai: decisa la data (LaPresse) – tshot.it

E stavolta difficilmente i campioni d’Europa riusciranno a passarla liscia. Secondo le indiscrezioni del Daily Mail sarebbe già stata decisa la data in cui si aprirà il processo: il prossimo autunno. Ci sarà ancora da aspettare, dunque, ma durante questi mesi gli inquirenti proseguiranno le loro indagini per avvalorare la colpevolezza o meno del club. La sentenza (che potrebbe anche essere la retrocessione per i Citizens) non è quindi attesa prima dell’estate 2025, proprio quando scadrà il contratto di Pep Guardiola: il top allenatore sarà disposto a proseguire lo stesso la sua avventura a Manchester?

Impostazioni privacy