Cessione Inter, niente sauditi: Zhang trova l’accordo con gli inglesi

Svolta epocale nel futuro societario dell’Inter, che a quanto pare non passerà più nelle mani della famiglia reale saudita, come invece si credeva.

Stando alle ultime notizie, infatti, nei prossimi giorni Steven Zhang dovrebbe incontrarsi con questo nuovo fondo per definire e formalizzare un accordo da circa 400 milioni di euro che permetterebbe all’Inter di sistemare la propria situazione societaria ed iniziare a programmare una volta e per tutte il proprio futuro sportivo e non solo.

Svolta nella cessione dell'Inter: niente sauditi, cambia tutto
Pronti 400MLN per Zhang, salta la cessione dell’Inter ai sauditi (Ansa foto) – tshot.it

Da capire se e quanto l’influenza dell’interesse saudita possa incidere in questa trattativa, ma l’impressione è che estinguere il debito con Okatree sia ad oggi molto più importante per Suning, anche perché alla scadenza manca davvero pochissimo, un mese più una manciata di giorni.

Cessione Inter: pronti 400MLN per Zhang, niente sauditi

Ogni giorno che passa si ipotizzano nuove soluzioni per il futuro societario dell’Inter, che ad oggi resta fortemente incerto a fronte anche del prestito da estinguere con Oaktree il prossimo 20 maggio. Se entro questa data Steven Zhang non riuscisse a pagare i 320 milioni di euro complessivi prestategli dal fondo americano, la gestione della società nerazzurra passerà nel suo 100% proprio nelle mani degli statunitensi, i quali poi valuteranno cosa farne, anche se la soluzione più plausibile è la cessione.

Nelle ultime ore, però, si sarebbe registrata una svolta importante nel futuro societario dell’Inter. Nella giornata di ieri si è parlato di un concerto interesse della famiglia reale saudita per l’acquisizione del club, ma la novità sta in tutt’altro.

Stando infatti a quanto riportato questa mattina in edicola da La Gazzetta dello Sport, Steven Zhang potrebbe mantenere il controllo dell’Inter pagando il debito ad Oaktree grazie ad un prestito di 400 milioni di euro che gli verrebbe finanziato da un fondo britannico. Questo significherebbe che il presidente nerazzurro si metterebbe in affari con altri terzi che in futuro potrebbero creare ulteriori “problemi”, ma così facendo il proprietario cinese avrebbe a disposizione tutto il tempo necessario per sedersi al tavolo delle trattative con i sauditi ed ottenere il meglio dalla cessione del club.

Nuovo prestito per Zhang, ma il futuro dell’Inter parla arabo

Il nuovo prestito di 400 milioni di euro potrebbe permettere a Steven Zhang di prendersi del tempo per respirare e prendere finalmente le distanze da Oaktree, ma l’impressione è che oramai il futuro dell’Inter parla arabo.

L’interesse della famiglia reale saudita è concreto al punto che stando a Il Corriere della Sera il presidente nerazzurro avrebbe anche affidato le trattative alle banche d’affari Goldman Sachs e Raine, le stesse alle quali era stato chiesto di riequilibrare l’assetto finanziario della società. Ovviamente da qui a parlare di accordo sicuro ce ne vuole, ma si è sulla buona strada verso la realizzazione di un qualcosa incredibile che potrebbe aprire nuovi orizzonti sportivi e finanziari all’Inter. Staremo a vedere.

Zhang pronto a pagare il debito di Oaktree, ma il futuro dell'Inter parla arabo
Zhang punta a mantenere il controllo dell’Inter, ma il futuro societario nerazzurro parla arabo (Ansa foto) – tshot.it

 

Impostazioni privacy