Clamoroso Schumacher: durissima stoccata a Leclerc e Sainz

Manca sempre meno all’avvio del nuovo Mondiale di Formula 1, ma i due piloti Ferrari sono già nell’occhio del ciclone

L’ultimo Mondiale è stato un monologo assoluto. Una sinfonia solitaria che ha portato Max Verstappen, il fenomenale pilota RedBull, ad incamerare addirittura 19 gare su 22, stracciando il precedente record assoluto di punti che lui stesso aveva stabilito l’anno precedente.

Schumacher, arriva la stoccata ai due piloti Ferrari
Sainz e Leclerc incassano la dura critica (Ansa Foto) – Tshot.it

Le straordinarie performances del figlio d’arte sono state talvolta agevolate da errori di strategia dei team avversari o degli stessi rivali in pista. Pur di tentare di stare al passo dell’inarrivabile binomio RedBull-Verstappen spesso anche ottimi piloti, o fuoriclasse veri e propri, come Hamilton, Leclerc, Sainz e Fernando Alonso hanno portato al limite le loro vetture. Incappando inevitabilmente in incidenti o causando eccessive sollecitazioni alle loro monoposto.

Ecco che allora, secondo l’opinione di diversi addetti ai lavori, risulta quasi impossibile dare un giudizio sul 2023 di tutti quelli che, per blasone o aspettative, erano accreditati di poter dare battaglia al futuro iridato olandese. Un’idea ben precisa su alcuni piloti, e in particolare sui due ferraristi, se l’è fatta invece Ralf Schumacher, il fratello minore del mitico Michael.

Ralf Schumacher senza peli sulla lingua su Leclerc e Sainz

Intervenuto nel corso del podcast Formula For Success, l’ex pilota di Jordan, Williams e Toyota non ha usato mezzi termini per definire la precedente annata di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Ferrari, che attacco da Schumacher
Attacco alla Ferrari da Schumacher (LaPresse) – tshot.it

Questi due piloti non sai mai cosa faranno: se saranno in testa a una gara, se andranno in testacoda o se faranno un incidente. Quantomeno non fanno incidenti tra loro, ma commettono errori stupidi che spesso mi sorprendono“, ha detto il tedesco, a cui non si può certo rimproverare di esser stato banale nel suo intervento.

In generale l’ex pilota non sembra nutrire grande fiducia nei confronti della Ferrari, nonostante il complessivo giudizio positivo sul lavoro svolto finora dal Team Principal della scuderia di Maranello.

Penso che Vasseur stia facendo un buon lavoro sinora. Si vede che il gruppo sta crescendo insieme e sta facendo meglio, dato che commettono meno sbagli, facendo anche ottimi pit stop. Ma al momento non li vedrei come i rivali principali della Red Bull, anche se ovviamente sarà più semplice dare un giudizio dopo i primi test“, ha concluso Ralf.

A proposito dei due tanto criticati piloti della Rossa, sarebbe interessante sapere cosa pensa Schumacher della politica, lanciata già lo scorso anno da Vasseur, di non designare alcuno dei due come prima guida da privilegiare nella strategia di gara. E nella scelta delle migliori innovazioni tecnologiche delle monoposto.

Impostazioni privacy