Conte-Thiago Motta: così cambia tutto

Il domino degli allenatori sembra essere pronto a partire non appena terminerà questo campionato e sono coinvolti importanti nomi.

Nel mondo del calcio è consuetudine, quando le cose non vanno bene, optare per il cambio di allenatore con i presidente e le dirigenze delle varie squadre in giro per il mondo che provano ad invertire un trend negativo assumendo un nuovo tecnico. Quando questa mossa viene fatta al termine di una stagione deludente può portare all’inizio di un nuovo progetto tecnico con un allenatore che firma un contratto pluriennale con un nuovo club.

Conte-Thiago Motta: ribaltone
L’intreccio sulle panchine che coinvolge Conte e Thiago Motta (LaPresse – Tshot)

In questo modo però può capitare che si inneschi quell’effetto domino che porta al cambio di molte panchine, soprattutto se più di una società dovesse valutare migliore un allenatore in quel momento libero da vincoli contrattuali, sollevando così il proprio allenatore. Pare che la prossima estate in Serie A si andrà in scena ad uno di questi “valzer di panchine” con molte squadre importanti che sembrano intenzionate a cambiare tecnico non appena arriverà sarà finito il campionato attuale.

Milan in cerca di un nuovo allenatore: Thiago Motta un’idea sempre forte, può sorpassare Conte nelle preferenze del club

Sono parecchie le squadre di Serie A nelle prime dieci posizioni che potrebbero cambiare allenatore la prossima estate. Allegri alla Juve non è certo della conferma dopo i recenti deludenti risultati, Calzona a Napoli dovrebbe essere un traghettatore, Juric è in scadenza con il Torino, De Rossi a Roma è un punto interrogativo e anche Pioli sembra che possa essere sostituito dal Milan.

Proprio la panchina rossonera è una di quelle più chiacchierate nelle ultime ore. Pioli sembra essere in bilico a causa del grande distacco che c’è con l’Inter prima in classifica e anche per le eliminazioni in Champions League e Coppa Italia. La sua ultima chance potrebbe essere l’Europa League ma nulla è certo in questo momento.

Conte-Thiago Motta: ribaltone
Thiago Motta piace a molti club (LaPresse – Tshot)

Come sostituto di Pioli, la dirigenza rossonera segue da tempo il nome di Thiago Motta vista l’ottima stagione che sta facendo alla guida del Bologna. Quello del tecnico felsineo è un profilo che potrebbe scalzare anche Antonio Conte, desideroso di tornare in pista dopo un anno sabbatico ma che ha anche costi molto elevati per qualsiasi squadra italiana.

Se Thiago Motta lasciasse il Bologna sarebbe certamente un allenatore gradito a tutte le big sopracitate con il Milan in prima linea che sta pensando a lui anche per le sue ottime doti di valorizzazione dei giovani. Avendo la rosa del Diavolo un’età media piuttosto bassa questo sarebbe un altro fattore da tenere in considerazione.

Impostazioni privacy