Dalla Spagna arriva la polemica: guerra Sainz-Ferrari

Colpo basso nei confronti di Sainz da parte della Ferrari, niente contratto per il pilota spagnolo con la valigia in mano.

Svolta inaspettata da parte di Carlos Sainz, in Ferrari dal 2019, che sperava di poter dare il proprio contributo alla causa della celebre scuderia. Secondo fonti spagnole, dopo gli ultimi avvicendamenti in quel di Maranello, il pilota partner di Charles Leclerc sembrerebbe ora intenzionato a fare i bagagli e a cercarsi una nuova sistemazione. Proprio come nel calcio, anche nel mondo dei motori esiste il mercato.

Guerra Carlos Sainz Ferrari
Carlos Sainz, è guerra con la Ferrari (LaPresse) – Tshot.it

Grandi novità per la Ferrari che ha un solo obiettivo: quello di tornare a vincere. Per riuscire nel proprio intento, il cavallino rampante ha bisogno di un veicolo all’avanguardia capace di diventare una cosa sola con il proprio pilota a bordo. Secondo la scuderia, Sainz potrebbe non essere perciò il profilo adatto per la futura rinascita.

Un duro colpo per Sainz, rivelano i media iberici, che per diverso tempo è rimasto in attesa del rinnovo contrattuale che pare però destinato a non arrivare più. Scadenza nel 2024 per il pilota quasi trent’enne, festeggerà gli anni il primo settembre, che appare in procinto di doversi accasare altrove. Tutta colpa dell’uomo dei record.

In Spagna non hanno dubbi: le Ferrari ha tradito Sainz

Ad aver cambiato i piani della Ferrari e di conseguenza dei suoi piloti, è stato niente meno che il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. L’inglese, dopo anni di rivalità a bordo della Mercedes, ha detto sì e dal 2025 sarà un nuovo pilota della Ferrari. Con Leclerc formeranno una delle coppie più temibili in assoluto, con buona pace di Perez che dovrà lasciare il proprio posto al leggendario britannico.

le Ferrari ha tradito Sainz
Addio Carlos Sainz, tutta colpa di Lewis Hamilton (LaPresse) – Tshot

Il comportamento della scuderia italiana non è però piaciuto ai giornalisti spagnoli che hanno parlato di tradimento nei confronti del pilota loro connazionale. Lo stesso che sperava di poter dare ancora il proprio contributo, invece l’operato di Sainz sarebbe stato giudicato insufficiente nelle ultime stagioni ed è per questo che la scuderia ha preferito fare altre scelte.

Quasi quarant’anni per l’ex Mercedes che rileverà dunque il posto di Sainz al termine della stagione che deve ancora iniziare. Quale sarà il futuro dello spagnolo è ancora tutto da decidere, la cosa certa è che ha ancora un anno difronte a sé per mettersi in evidenza nel mondo dei motori. Fare bene potrebbe permettergli di ottenere un ottimo contratto altrove.

Impostazioni privacy