Djokovic, rischio imminente: Sinner può approfittarne

Countdown iniziato per l’inizio della nuova stagione tennistica. Per Novak Djokovic subito un pericolo. Ecco cosa potrebbe succedere

Meno di una settimana e la nuova annata tennistica prenderà il via in Australia. Ad inaugurare la stagione, il prossimo 28 dicembre, sarà la United Cup, il torneo misto a squadre al quale parteciperà anche l’Italia rappresentata da Lorenzo Sonego e Jasmine Paolini.

Novak Djokovic scenario ranking Atp
Novak Djokovic tornerà in campo tra pochissimo (Ansa) – Tshot.it

Il 31 dicembre, il via del torneo di Brisbane, evento combined Atp e Wta nel quale rientrerà in campo Rafa Nadal, a un anno dall’infortunio subito nella scorsa edizione dell’Australian Open. Quello di Brisbane sarà l’unico torneo nella prima settimana dell’anno e si concluderà il 7 gennaio, insieme alla United Cup.

Quest’ultima si disputerà tra Perth e Sydney con un roster di partecipanti di grande rilievo. Tra i tennisti più rappresentativi i due greci Tsitsipas e Sakkari, i polacchi Hurkcaz e Swiatek, gli americani Fritz e Pegula, i canadesi Auger Aliassime e Fernandez e gli australiani De Minaur e Tomljanovic.

Ha scelto la United Cup come primo evento del nuovo anno anche Novak Djokovic che rappresenterà la Serbia insieme a Medjedovic (vincitore delle Next Gen Finals), Cacic e le colleghe Danilovic, Stevanovic e Radanovic.

Subito un “rischio” per Djokovic, la situazione

In Australia, Novak Djokovic comincerà la sua 404esima settimana da numero uno del ranking Atp, posizione confermata al termine della scorsa stagione grazie alla conferma del titolo alle Atp Finals, vinte in finale, a Torino, contro Sinner.

Djokovic che sarà anche il tennista che avrà il maggior numero di punti da difendere in Australia, uno scenario che potrebbe esporlo a qualche pericolo, considerata la concomitante situazione degli immediati inseguitori nella classifica mondiale.

Novak Djokovic scenario ranking Atp
Novak Djokovic, quanti punti da difendere in Australia (LaPresse) – Tshot.it

Djokovic, al momento, è primo con 11245 punti ma ne deve difendere subito 2200, quelli scaturiti dalle vittorie all’Australian Open e all’Atp di Adelaide 2023, torneo quest’ultimo che non disputerà a inizio gennaio. Carlos Alcaraz, secondo in graduatoria, a differenza di Nole avrà tutto da guadagnare. Lo scorso anno, infatti, lo spagnolo ha saltato l’Australian Open per un infortunio muscolare a una gamba.

Non diventerà numero uno vincendo l’Australian Open ma può avvicinarsi ai primi anche Jannik Sinner. Per l’azzurro solo 180 punti da confermare a Melbourne per l’ottavo di finale raggiunto nell’edizione 2023 e perso con Stefanos Tsitsipas. Quest’ultimo, invece, rischia tantissimo con una “cambiale” da 1500 punti per la finale dell’Australian Open ’23 persa con Djokovic. Poco da difendere anche per Medvedev, il cui cammino nel primo Slam dell’anno di dodici mesi fa si è interrotto subito al terzo turno.

Per Djokovic, dunque, il ranking sarà una motivazione in più per provare a vincere il suo undicesimo titolo in carriera a Melbourne. Si comincia il prossimo 14 gennaio, per la prima volta di domenica nella storia dello Slam australiano.

Impostazioni privacy