Doping, UFFICIALE: atleta squalificato 6 anni. Perde medaglia e record

Si era messo in luce come uno degli atleti emergenti migliori ma ora è stato qualificato sei anni a causa del doping.

È caos nel mondo dello sport dopo che la World Athletic ha deciso di squalificare il famoso atleta per questioni di doping. Mano pesante da parte delle autorità che hanno dunque deciso di infliggergli uno stop lungo ben 6 anni, ora la sua carriera rischia di essere per sempre compromessa.

Atleta squalificato per doping
Squalificato per doping, 6 anni di stop – Tshot.it

L’assunzione di sostanze stupefacenti non lo ha solo screditato di fronte all’opinione pubblica ma gli ha anche fatto perdere i risultati ottenuti in carriera: niente più record e addio medaglia d’oro per l’atleta che negli ultimi anni era riuscito a dare grande prova di sé. Peccato che in seguito alle indagini si è scoperto che il merito non era soltanto suo.

I primi sospetti hanno iniziato a circolare già da tempo, al punto che il campione era già stato squalificato a maggio scorso. Ora, però, è arrivato la sentenza definitiva e la sua avventura nel mondo professionistico non sarà più la stessa.

Atleta trovato positivo al doping: la sua carriera è compromessa

Certamente una batosta per lui che ha dedicato tutta la sua vita allo sport e alle corse, ma anche per i tifosi che non si aspettavano di certo un simile epilogo per Rhonex Kipruto. Mezzofondista keniota nato nel 1999 che nel 2020 aveva ottenuto il record mondiale sui 10 chilometri con il tempo di 26′ e 24”. Traguardo che però gli è stato immediatamente tolto dopo che è risultato positivo al test antidoping.

atleta positivo al doping
La carriera di Kipruto a rischio, arriva la stangata (Ansa) – Tshot.it

Tutti gli atleti vengono costantemente monitorati e anche Kipruto, dal 2018 al 2022, aveva fornito dei dati utili a far registrare il suo passaporto biologico – strumento utile a tracciare alcuni parametri delle urine e del sangue proprio per contrastare l’utilizzo di sostanze illecite – e quando si sono accorti che i valori erano sballati, si è arrivati alla definitiva sospensione dell’atleta: sarà un addio alla pista lungo sei anni per lui che è stato trovato positivo all’EPO.

Niente più corsa per Kipruto accusato di aver “migliorato le sue prestazioni artificialmente con il doping”, questa è la motivazione inserita anche all’interno del comunicato ufficiale. Il venticinquenne del Kenya ha iniziato la sua avventura nel 2017 a Praga e l’ha terminata a Lisbona, nel corso di questo periodo era riuscito a vincere 4 medaglia d’oro, una d’argento e 2 di bronzo.

Impostazioni privacy