Dramma Sinner: la rivelazione dell’azzurro sull’infortunio

Dopo l’inizio convincente al Roland Garros, Jannik Sinner è tornato a parlare del suo problema all’anca.

Ne abbiamo sentite di tutti i colori, sulle condizioni di Jannik Sinner, da quando l’infortunio all’anca gli ha pregiudicato non solo la prosecuzione del torneo di Madrid, ma soprattutto la partecipazione ai tanto attesi Internazionali d’Italia.

Sinner, drammatica la rivelazione dell'azzurro sull'infortunio
Jannik Sinner ha vuotato il sacco sull’infortunio all’anca (Ansa Foto) – Tshot.it

Si è passati abbastanza velocemente – tanto nelle opinioni degli addetti ai lavori quanto nei pensieri dei tifosi – dal pensare che il campione altoatesino fosse stato eccessivamente prudente ad abbandonare la contesa alla Caja Magica, a temere che il suo infortunio potesse nascondere qualcosa di congenito. Che magari si fosse anche cronicizzato, col rischio quindi di trascinarsi il problema nei mesi. Forse negli anni.

Anche in questo caso, il tempo è stato galantuomo. Lo stesso tempo che il campione di San Candido ha sempre utilizzato come un’arma a proprio favore, allontanando la fretta ed affidandosi ad una virtù molto spesso sottovalutata: la pazienza.

Jannik si è fermato, senza rischiare nulla. Si è affidato alle cure di uno dei migliori centri specialistici in Italia-  il JMedical di Torino -senza forzare le tappe e senza compromettere un recupero che necessitava di giorni e giorni per poter consentire all’atleta di tornare ad allenarsi. Detto fatto. Il numero due del mondo si è messo in condizione di partecipare al Roland Garros. Che poi era la cosa che maggiormente stava a cuore al giocatore.

Ciò che però è emerso proprio davanti ai microfoni della sala stampa dell’impianto parigino dopo il vittorioso esordio nel torneo contro lo statunitense Eubanks, ha lasciato di stucco sia i giornalisti presenti che gli appassionati di tutto il mondo.

Sinner shock: “Non riuscivo ad uscire di casa”

A margine del suo resoconto sulle prospettive agonistiche di un torneo che è ancora alle sue battute iniziali, il trionfatore di Melbourne è tornato sul periodo immediatamente successivo al suo stop per il problema all’anca.

Sinner, drammatica la rivelazione dell'azzurro sull'infortunio
Jannik Sinner ripercorre il periodo buio dello stop dai campi (Ansa Foto) – Tshot.it

Sono stato ammalato per parecchio tempo e la cosa mi ha aiutato in un certo senso a non pensare al tennis. Sono stato tanto tempo sdraiato nel letto perché non riuscivo neanche a uscire di casa“, ha esordito il campione.

Ho perso un po’ di massa muscolare – ha ammesso Sinner – che per me è importante. Ci metto tanto a rimettere su massa e la perdo velocemente. Ma giorno dopo giorno mi sento più forte. Cerchiamo di prendere le partite del torneo come una sorta di allenamento, ha ammesso colui che sembra davvero destinato, scongiuri a parte, a festeggiare il traguardo di numero uno del mondo alla fine dell’affascinante kermesse parigina.

Impostazioni privacy