Durissimo attacco di Marcell Jacobs: nessuno se lo aspettava

Marcell Jacobs si sta preparando per gli Europei di Roma e le Olimpiadi di Parigi e si è voluto togliere un bel sassolino dalla scarpa.

Il campione olimpico di Tokyo non ha accettato di buon grado alcune critiche gratuite piovutegli addosso nell’ultimo periodo. Ora è arrivato il momento di rispondere con i fatti a tutte le accuse gli sono state mosse.

Colpo di scena Marcell Jacobs
Cosa è successo a Marcell Jacobs (TShot – ANSA)

Come accade spesso per molti sport olimpici si parla dei loro protagonisti solo nell’anno olimpico, prima degli appuntamenti che contano. La lente d’ingrandimento è posizionata in questo periodo su Marcell Jacobs, visto che ormai siamo quasi arrivati al grande evento di Parigi 2024. Sarà l’occasione per vedere se le ultime scelte di vita hanno pagato per il velocista italo americano e per capire quanto del Jacobs di Tokyo è ancora rimasto intatto.

Prima dei Giochi ci saranno anche gli Europei, questa volta casalinghi, che si disputeranno a Roma dal 7 al 12 giugno. Un primo test per lanciare un segnale netto a tutti i concorrenti, specie i fortissimi americani. Marcell sa di essere sotto pressione ma ha ritrovato finalmente quella gioia di allenarsi e competere che era andata smarrita negli ultimi due anni. La decisione di trasferirsi negli Stati Uniti è conseguente proprio a questo tipo di approccio e tutti sperano che possa aver pagato.

Marcell Jacobs, il cambiamento ha pagato: “Adesso ho ritrovato il mio sogno”

In una recente intervista a La Stampa, Marcell Jacobs ha parlato a tutto tondo del suo momento. Le sensazioni sono positive: “Ho ritrovato il mio sogno. Prima andavo al campo di allenamento senza uno scopo”.  Il passaggio sotto le mani del preparatore americano Rana Reider sembra aver dato i suoi frutti.

Lo sfogo di Marcell Jacobs
L’annuncio di Jacobs lascia tutti a bocca aperta (TShot – ANSA)

“Avevo smarrito la felicità che mi dava la pista. Non riuscivo a divertirmi, non ero tranquillo, per questo ho deciso di cambiare”. Poi aggiunge: “La novità mi aiuta, la testa elimina i blocchi e si concentra sull’inedito”. Nelle parole di Jacobs c’è spazio però anche per mettere in riga tutti coloro che si sono scagliati contro di lui negli ultimi mesi, accusandolo ingiustamente. 

Tante accuse mi hanno fatto male, ma ho capito che piuttosto che ignorare bisogna capire il meccanismo e disinnescarlo“. Le troppe voci che lo hanno accompagnato evidentemente non era fondate e hanno creato disagio ad un atleta che deve ritrovare ancora pienamente se stesso.

Impostazioni privacy