Esonero Allegri, non c’è altra strada: “Qualcosa si è rotto”

La Juventus ha pareggiato con il Genoa confermando il momento di difficoltà: tra la squadra ed Allegri sembra essersi rotto qualcosa.

Una sosta per le nazionali che potrebbe essere fondamentale in casa Juventus: i bianconeri, nell’ultimo turno di campionato, hanno pareggiato zero a zero contro il Genoa. L’ennesimo passo falso di un periodo per nulla semplice: nelle ultime otto partite, infatti, sono stati conquistati solamente sette punti con l’unica vittoria (contro il Frosinone) arrivata in extremis dopo una prestazione negativa.

Allegri, la situazione è sempre più complicata
“Qualcosa si è rotto” arriva la dichiarazione su Allegri (LaPresse) – tshot.it

Contro il Genoa non solo è arrivato un altro passo falso: il pareggio è stato caratterizzato anche dall’espulsione di Vlahovic. L’attaccante bianconero, dopo aver commesso fallo sul portiere avversario, ha esagerato con le proteste ricevendo prima l’ammonizione e poi il cartellino rosso. Un problema non di poco conto considerando l’impegno, in casa della Lazio, al rientro dalla sosta.

In una situazione del genere, Allegri continua ad essere criticato sia per il gioco sia per alcune scelte di formazione che lasciano perplessi. I tifosi non possono essere soddisfatti anche perché, considerando l’assenza dalle coppe, ci si aspettava qualcosa in più dalla Juventus che ora deve iniziare a guardarsi le spalle: Bologna e Roma corrono e il rischio di essere coinvolti nella lotta per un posto Champions non deve essere corso.

Sul momento della Juventus e di Allegri si è soffermato, come riportato da calciomercato.it, Gianni Balzarini. Il giornalista di Sport Mediaset, ha sottolineato: “La mia sensazione è che qualcosa si sia rotto tra la squadra e il suo allenatore. Allegri non è più in grado di trasmettere qualcosa ai giocatori. I giocatori o non lo vogliono recepire o non sono più in grado di recepirlo”.

Allegri-Juve: futuro in bilico

Le dichiarazioni di Balzarini sono condivisibili vedendo le risposte della Juventus sul campo: la squadra ha perso compattezza e solidità difensiva, aspetti che hanno sempre contraddistinto il club bianconero. La squadra deve trovare una soluzione considerando come, da qui al termine della stagione, ci siano due obiettivi da raggiungere: il secondo posto e la vittoria della Coppa Italia.

La Juve potrebbe separarsi da Allegri al termine della stagione
Allegri-Juve, probabile addio a fine stagione (LaPresse) – tshot.it

Finire nel migliore dei modi prima di voltare pagina e, da questo punto di vista, il primo cambiamento potrebbe essere proprio la guida tecnica. Il contratto di Allegri scade nel 2025 ma, al momento, sembra veramente complicato vedere l’allenatore ancora sulla panchina dei bianconeri.

Impostazioni privacy