F1, bomba Verstappen: addio Red Bull e destinazione a sorpresa

Max Verstappen lascia la Red Bull per una destinazione impensabile, tutto il mondo della Formula 1 adesso trema al pensiero.

Il fenomeno olandese non ha ancora sciolto i dubbi riguardanti il suo prossimo futuro e l’idea di non essere più a Milton Keynes inizia a prendere piede. Alla finestra c’è una soluzione a sorpresa.

Max Verstappen lascia la Red Bull
Clausola a sorpresa sul contratto di Verstappen (TShot – ANSA)

La Red Bull è nel pieno mezzo di una rivoluzioni senza precedenti. Da quanto ha messo piede in Formula 1 nei primi anni 2000, il team austriaco ha sempre cercato di mantenere al proprio interno le figure più importanti, andando anzi a strappare alla concorrenza delle figure di riferimento. Dopo il caso Horner le cose sembrano essere cambiate e adesso c’è aria di repulisti. Il team principal inglese non ha escluso che dopo Adrian Newey anche qualche altro perno della squadra potrebbe lasciare la base.

Tutti sanno ad esempio come un’altra figura di spicco del reparto aerodinamico, Michael Broadhurst sia destinato a migrare verso l’Alpine, così come Jonathan Wheatley, di cui non si conosce la destinazione ma la partenza.

Poi c’è il caso di Helmut Marko, vero antagonista di Horner e prossimo epurato di casa Red Bull. La sua posizione non è stata ancora decisa solo ed esclusivamente perché a lui è legato il futuro di Verstappen. Senza il padre putativo nel Motorsport l’olandese cambierebbe immediatamente aria, così come concesso da una clausola sul suo contratto.

Max Verstappen, il futuro in Mercedes può slittare di un anno: tutto merito della “clausola Marko”

In realtà la partenza di Marko potrebbe consentire a Verstappen di cambiare squadra per un anno. Dodici mesi di tempo prima di intraprendere un’altra strada, questo ha svelato essere Sport Bild il lasso di tempo di validità della clausola contrattuale del tre volte campione del mondo.

Verstappen spiazza tutti per il prossimo anno
Dove correrà Max Verstappen nel 2025 (TShot – ANSA)

Ecco quindi che potremmo ritrovarci con un cambio di casacca posticipato al 2026, ovvero quando entreranno in vigore i nuovi regolamenti. La Mercedes spinge forte per avere Super Max ma deve fare i conti con un gap prestazionale difficile da ricucire nell’immediato.

Avere una stagione in più e un aiuto dal cambio di regole può fare tutta la differenza del mondo, anche nell’opera di convincimento dell’attuale #1. Vedremo se Toto Wolff avrà la pazienza di aspettare così a lungo, considerando che comunque una soluzione ponte dovrà trovarla per il 2025, per sostituire il vuoto lasciato da Lewis Hamilton, promesso sposo della Ferrari.

Impostazioni privacy