F1, Ferrari: sgarbo alla Red Bull, arriva anche lui a Maranello

La Ferrari continua a lavorare per la prossima stagione. Dopo l’annuncio dell’arrivo a Maranello di Lewis Hamlton, un altro dei pilastri della moderna F1 sarebbe pronto a trasferirsi in Italia.

Ferrari: altro scippo, questa volta alla Red Bull

La Ferrari pigliatutto. Dopo aver messo sotto contratto il 7 volte Campione del Mondo di F1 Lewis Hamilton, la Rossa continua a lavorare in vista della prossima stagione e sarebbe pronta a prendere uno dei più importanti uomini della Red Bull.

Approfittando del caos che si è generato nel team austriaco, dopo l’accusa di molestia a carico di Christian Horner mossa da una dipendente, la Ferrari potrebbe strappare alle “Lattine” uno dei migliori uomini in squadra.

La scuderia Campione del Mondo in carica, infatti, è ormai spaccata in due: da una parte il Team Principal Horner e dall’altra il consulente Helmut Marko, scout da sempre della RB e scopritore di Max Verstappen. Lo stesso campione del Mondo si troverebbe in mezzo ad una lotta interna che sta coinvolgendo anche il papà ed ex pilota Jos.

Inevitabilmente il clima teso non sta favorendo il lavoro all’interno della Scuderia, per questo motivo sono diversi gli uomini e le posizioni in bilico. A farne le spese potrebbe essere anche Newey, capo degli aerodinamici della Red Bull ed uomo immagine della straordinaria monoposto austriaca, che ha dominato la scorsa stagione grazie soprattutto alle sue intuizioni.

Da anni in copertina, il lavoro di Newey nelle ultime stagioni ha permesso al team austriaco di trionfare, generando però qualche malumore anche all’interno dello stesso team. Progettista e direttore tecnico del team che guida gli sviluppi della monoposto di F1, anche Adrian Newey rischia di essere coinvolto nella battaglia interna che sta scuotendo la Red Bull e l’intero paddock.

Forse anche per questa ragione a Newey sarebbe stato proposto un non molto gradito cambio di progetto dalla Formula Uno all’Hypercar.

La Ferrari continua a lavorare per la prossima stagione. Dopo l'annuncio dell'arrivo a Maranello di Lewis Hamlton, un altro dei pilastri della moderna F1
La Ferrari continua a lavorare e attingere da Red Bull

Red Bull: la Ferrari approfitta della lotta tra Newey e Waché

Tuttavia dietro il progetto Red Bull non c’è solo la figura di Newey, che spopola sulla prime pagine da mesi. Importante in questi anni sarebbe stato anche il lavoro di Pierre Waché, direttore tecnico della Red Bull Racing, che secondo voci di paddock sarebbe ormai stufo di rimanere all’ombra dello storico tecnico.

Per tutti questi motivi, Newey potrebbe dire addio a Red Bull in queste settimane. Per poi accasarsi alla Ferrari o all’Aston Martin, altro team che in queste settimane starebbe lavorando per mettere sotto contratto, dopo il consueto periodo di Gardening (stop forzato dopo l’addio al team).

Categorie Senza categoria
Impostazioni privacy