Federer, incredibile quello che è successo: rivelazione da pelle d’oca

Il campione svizzero Roger Federer ha detto addio al tennis ormai da qualche anno. Emerge un retroscena sul tennista.

Quando parliamo di Roger Federer trattiamo di uno dei più grandi campioni della storia del tennis. Il tennista di Basilea, insieme a Rafael Nadal e Novak Djokovic, ha dato vita ad una delle più grandi rivalità della storia dello sport, la rivalità che ha portato ai Big Three.

rivelazione pazzesca su Federer
Federer, emerge un retroscena sul passato (Lapresse) Tshot

Tre fenomeni che hanno riscritto la storia del tennis a suon di record, ben 66 titoli del Grande Slam e sebbene Roger sia quello con il numero minore di Slam (20 rispetto ai 22 di Nadal e agli attuali 24 di Djokovic), è anche quello che ha avuto un maggiore impatto tra gli appassionati di tennis.

Il suo talento è infatti indiscutibile, i suoi colpi hanno fatto innamorare milioni di appassionati e anche per questo c’è chi lo considera come il vero GOAT di questo sport. Lo stesso impatto, ad esempio, di leggende come Michael Jordan nel basket o Diego Armando Maradona nel calcio. Insomma, arte pura. Nelle ultime ore è emerso un nuovo sorprendente retroscena sul tennista elvetico.

Roger Federer, Pistolesi svela un retroscena

L’ex tennista e coach Claudio Pistolesi è intervenuto presso il Tennis Club di Perugia dove ha presentato il suo libro ed è tornato su un particolare match del passato, la sfida nel 2002 nel torneo di Milano tra Roger Federer e Davide Sanguinetti.

In quel caso un giovanissimo Roger fu sconfitto, Pistolesi in quell’occasione era il coach del tennista italiano e Sanguinetti trionfò con il risultato di 7-6, 4-6, 6-1. Federer era ancora giovanissimo, non era esploso nel circuito e ancora doveva diventare quel campione che tutti poi hanno conosciuto.

rivelazione shock su Federer
Interessantissimo aneddoto di Pistolesi su Federer (Lapresse) Tshot

Pistolesi – dopo tanti anni – ha rivelato un curioso siparietto con il fenomeno svizzero a fine match. Il coach, un po’ come tanti appassionati di tennis a quel tempo, era consapevole delle qualità di Roger e lo fermò: “Lui mi disse di aver giocato male, io dissi ‘Oggi hai perso, ma presto arriverai tra i primi dieci giocatori al mondo’. Se gli avessi detto che avrebbe vinto 20 Slam non mi avrebbe mai creduto“, ha concluso poi Pistolesi.

Un emozionante aneddoto che riguarda uno dei più grandi campioni della storia del tennis e dello sport. Federer ha detto addio qualche tempo fa durante la Laver Cup, immagini emozionanti che ancora toccano tutti gli appassionati. Ora lo svizzero assiste da lontano a ciò che accade nel circuito e commenta di tanto in tanto le gesta dei campioni dell’Atp.

Impostazioni privacy