Ferrari, attenti a Sainz: Leclerc avvertito

In casa Ferrari si iniziano a sentire i primi scricchiolii tra Sainz e Leclerc: ecco cosa è successo durante l’appuntamento inaugurale del campionato.

Il primo weekend della stagione 2024 di Formula 1 si è rivelato nel complesso positivo per la Ferrari. Veloce in qualifica ma un po’ meno prestante in gara, il team di Maranello ha lasciato il Bahrain con un terzo posto conquistato da Carlos Sainz e con un quarto posto ottenuto da Charles Leclerc.

L'avvertimento di Sainz a Leclerc
Primi scricchiolii in casa Ferrari: la situazione (AnsaFoto) – Tshot

Quest’ultimo ha vissuto una corsa contrassegnata da un delicato problema ai freni, alla fine però è riuscito a tagliare il traguardo togliendosi anche la soddisfazione di compiere un bel sorpasso ai danni di George Russell.

Insomma, considerata la netta superiorità della Red Bull – che ha iniziato il Mondiale con l’ennesima doppietta (Verstappen P1, Perez P2) – la Scuderia ha contenuto i danni spuntandola sulle dirette contendenti alla seconda piazza delle gerarchie iridate. Alla vigilia del Gran Premio in Arabia, infatti, la classifica si presenta così: Red Bull 44; Ferrari 27; Mercedes 16; McLaren 12; Aston Martin 3.

Sainz-Leclerc, tira già un’aria tesa: l’osservazione di Turrini non lascia spazio all’interpretazioni

Tuttavia a destare un po’ di preoccupazione all’interno dell’universo Rosso c’è un tema che sta dando parecchi grattacapi al team principal Fred Vasseur: la rivalità tra Sainz e Leclerc, con lo spagnolo visibilmente agguerrito dopo aver saputo che a fine stagione sarà scaricato per far spazio a Lewis Hamilton. Un tema su cui ci ha tenuto a soffermarsi anche Leo Turrini, giornalista ed esperto di Formula 1, nel corso del suo consueto editoriale post-gara su quotidiano.net.

L'avvertimento di Sainz a Leclerc
Ferrari, scintille in vista tra Sainz e Leclerc? Il parere dell’esperto (AnsaFoto) – Tshot

“Vasseur, ridendo e scherzando, dovrà gestire bene il rapporto tra Sainz e Leclerc”, scrive Turrini analizzando le principali vicende di casa Ferrari. “Tra le dune di Sakhir, lo spagnolo separato in casa ha fatto chiaramente comprendere, con sorpassi a brutto grugno su Leclerc, che non reciterà la parte del cavalier servente, ha aggiunto ripercorrendo quanto si è visto in Bahrain.

Secondo Turrini, tale aspetto, oltre che creare tensione in quel di Maranello, potrebbe impedire alla Rossa di sfruttare appieno un’eventuale chance di successo. “Potrebbe diventare un problema, se in qualche Gran Premio la Ferrari fosse davvero in lizza per la vittoria. Non succede, ma se succede…”, ha chiosato il giornalista.

Lo ricordiamo, non è la prima volta che il manager francese si trova alle prese con la complicata gestione dei due piloti: la competizione tra Sainz e Leclerc c’è stata praticamente da sempre, ma adesso rischia di inasprirsi complice la necessità dell’iberico di attrarre nuovi team alla sua porta in ottica 2025. Staremo a vedere.

Impostazioni privacy