Ferrari, è già bufera: la decisione fa infuriare i tifosi

Il prossimo 13 febbraio la scuderia di Maranello svelerà al mondo la nuova monoposto per il 2024: l’annuncio lascia di stucco i fans

C’è una data, che riecheggia nella memoria dei tifosi ferraristi, che è indicativa del lungo, quasi infinito, periodo di attesa che sta intercorrendo dall’ultimo trionfo di un pilota della Rossa nel Mondiale di Formula 1.

Ferrari, la decisione manda su tutte le furie i tifosi
Inaspettata decisione della casa di Maranello (LaPresse) – Tshot.it

Era il 20 ottobre del 2007 quando Kimi Raikkonen, in teoria seconda guida, vinceva il Gp di Interlagos in Brasile completando una grande rimonta su un Lewis Hamilton sciupone, che chiuse al quarto posto la gara dopo l’inopinato ritiro dal Gran Premio precedente a Shangai.

Come se non bastasse prendere atto che siano passati comunque ben 16 anni da quell’indimenticabile giorno, giova ricordare che all’epoca l’attuale dominatore del Circus, quel Max Verstappen che ha già messo in bacheca tre titoli mondiali consecutivi, avesse compiuto da poco 10 anni. Forse nemmeno lui aveva già deciso di intraprendere la stessa carriera del padre, preso a modello dall’olandese e largamente superato, come classe e talento, dal prodigioso figlio d’arte.

Insomma, è passato davvero troppo tempo dall’ultima gioia iridata del popolo ferrarista. Negli anni si sono succeduti, a bordo della monoposto di Maranello, quasi tutti i più grandi campioni – di fatto solo lo stesso Hamilton non ha mai guidato una Ferrari – che già avevano assaporato il trionfo mondiale. Da Alonso a Vettel, ci hanno provato in tanti, senza mai riuscirci.

Le previsioni per il 2024 non sono affatto rosee, in questo senso. I progressi tecnologici ci sono, ci sarebbe anche la qualità nelle gambe e nella testa dei due piloti, ma il binomio RedBull-Verstappen sembra ancora inarrivabile. A meno che la nuova vettura per il 2024, che verrà presentata il prossimo 13 febbraio, non stupisca tutti.

Ferrari, come l’anno scorso: tifosi delusi

Il nuovo campionato mondiale, che prenderà il via il prossimo 2 marzo in Bahrein, consterà di 24 gare ‘classiche’ arricchite da 6 Sprint Race. Una maratona senza precedenti, considerando che nel 2023 le corse sono state 22, col ‘cannibale’ della RedBull che, tanto per tornare al precedente discorso, ne ha vinte ben 19.

Ferrari, la decisione manda su tutte le furie i tifosi
Sainz e Leclerc si preparano alla presentazione della nuova vettura per il 2024 (LaPresse) – Tshot.it

In vista delle nuove sfide la casa di Maranello ha già stabilito le modalità con le quali la nuova evoluzione della monoposto verrà svelata al grande pubblico.

Per non spendere giorni ed energie in un’iniziativa mediatica, a Maranello si sta lavorando alla finalizzazione di un lancio asciutto. Che lasci la vettura nelle mani dei tecnici il più a lungo possibile”. Queste le parole pronunciate da Fulvio Solms, prestigiosa firma del Corriere dello Sport, a proposito dell’organizzazione dell’evento.

Niente stampa, niente pubblico, ma solo un evento on line trasmesso da Fiorano, sul quale circuito la vettura compirà i primi 15 km di rodaggio. La decisione è di quelle forti, in totale rottura col passato, in cui si ricordano giustificati bagni di folla con centinaia di fotografi e migliaia di tifosi curiosi. Questi ultimi dovranno invece ora attendere le gare ufficiali  – o il primo filming day, previsto per i giorni successivi al 13  – per prendere visione della nuova creatura.

Impostazioni privacy