Ferrari nel caos, che polemica: Sainz gongola

Sembra già scoppiato il caos dopo il GP di Melbourne in Australia: Sainz gongola, ma adesso i tifosi sono preoccupati

Dopo Jeddah e Bahrain, la Ferrari torna a sorridere scrivendo una pagina importante della sua storia recente. Perché in Australia, a Melbourne, il podio è tornato a tingersi di rosso: e proprio nella terra dei canguri una doppietta del genere non la si vedeva dal lontano 2004.

Ferrari nel caos: gongola solo Sainz
Capolavoro Sainz: Ferrari, scoppia il caos (LaPresse) – Tshot.it

C’è adesso un cauto ottimismo per il prosieguo della stagione che ha registrato una prestazione sontuosa di Carlos Sainz, che appena due settimane fa finiva sotto i ferri per un’appendicectomia. Il pilota spagnolo è stato semplicemente perfetto e davanti al compagno di squadra Charles Leclerc – a cui ha chiesto di avvicinarsi in vista della bandiera a scacchi – ha festeggiato una giornata memorabile per la Scuderia di Maranello.

Il presente parla di questo, di lavoro e soddisfazione, di ottimismo per una stagione che era nata ancora una volta sotto la stella delle Red Bull. Ma il tracollo di Max Verstappen, la cui vettura ha avuto un grave problema ai freni che ha costretto il tre volte campione del mondo a ritirarsi dalla corsa, ha lasciato la strada spianata verso il trionfo totale delle rosse.

Parallelamente, però, sta già scoppiando un vero e proprio caso. Qualcosa che nessuno si sarebbe aspettato di dover affrontare adesso, a maggior ragione dopo la giornata meravigliosa regalata ai tifosi della Ferrari: c’entra Lewis Hamilton.

Ferrari, capolavoro Sainz: adesso c’è un timore

In vista della prossima stagione la Ferrari ha varato un piano che, da un paio di mesi, ha spiazzato tutti. L’arrivo di Lewis Hamilton nella Scuderia di Maranello a partire dal 2025 è stato un gradevole fulmine a ciel sereno: ma adesso, sorge un dubbio che comincia a far paura anche ai tifosi.

Ferrari nel caos: gongola solo Sainz
Festeggia solo Sainz: è caos Ferrari (LaPresse) – Tshot.it

Il 39enne di Stevenage sta facendo enorme fatica nella sua ultima annata alla guida della Mercedes. Al netto dei sette titoli mondiali vinti, cominciano a serpeggiare dei dubbi: non tanto sulle qualità indiscutibili dell’inglese, quanto sulla scelta di sacrificare Carlos Sainz.

Lo spagnolo in questo primo scorcio di stagione è parso in grande forma, più di Leclerc a cui la Ferrari ha concesso un ricco prolungamento. Carlos al momento è fuori dai giochi e per il 2025 non ha ancora una scuderia pronta ad accoglierlo: ma dopo quanto accaduto a Melbourne, ci vorrà davvero poco prima che arrivi l’annuncio della sua prossima tappa.

Il paradosso Hamilton-Sainz può essere una potenziale beffa per la ‘Rossa’ visto che lo spagnolo potrebbe anche approdare in Red Bull e diventare il nemico numero uno della Ferrari.

Impostazioni privacy