FIGC, penalizzazione UFFICIALE: come cambia la classifica

Mazzata per questa squadra che rischia di mandare in fumo i propri obiettivi stagionali per via di questa penalizzazione severa.

Uno degli incubi peggiori per i tifosi di calcio e soprattutto per le varie squadre è quella di ricevere una severa penalizzazione in campionato. Ovvero vedersi togliere dei punti conquistati sul campo per questioni che riguardano invece situazioni burocratiche ed amministrative. Un vero e proprio autogol che tende a compromettere l’esito dei campionati.

penalizzazione in arrivo
Penalizzazione per la squadra italiana (Ansa) – Tshot.it

Basti pensare a quello che nel 2023 è successo alla Juventus, la quale nella scorsa stagione ha chiuso il campionato con un durissimo -10 in classifica. Tutti questi punti sono stati tolti alla formazione di Massimiliano Allegri per via delle manovre poco lecite e delle plusvalenze fittizie realizzate dalla vecchia dirigenza.

Una situazione simile la sta vivendo l’Everton in Premier League. Il club inglese è costretto a convivere da inizio stagione con una penalizzazione per colpa di violazioni sul Fair Play Finanziario. Prima con dieci punti in meno, poi con la riduzione a quota sei. 

Anche una squadra italiana nelle ultime ore ha ricevuto una durissima bastonata dalla FIGC, per via di una infrazione che rischia di costare caro a livello di traguardi stagionali. Vediamo di chi si tratta.

Mazzata per la squadra pugliese: ora rischia la retrocessione

L’ultima vittima di questo tipo di sanzione è il Brindisi Calcio. Ovvero la formazione pugliese che milita nel girone C della Lega Pro italiana. Nelle scorse ore la FIGC ha ufficialmente disposto, tramite comunicato del Tribunale Federale, una penalizzazione di 4 punti in classifica per via di alcune violazioni.

Brindisi calcio penalizzato
Penalizzazione severa per il Brindisi in C (Facebook) – Tshot.it

Nella nota è scritto che: “Il Tribunale Federale Nazionale, presieduto da Carlo Sica, ha sanzionato con 4 punti di penalizzazione in classifica il Brindisi (Girone C di Serie C) a seguito di violazioni di natura amministrativa“. Non chiari quali siano i reati commessi dalla dirigenza del Brindisi, ma è probabile che si tratti di ritardi nei pagamenti o di tasse o dei contributi ai propri calciatori e tesserati.

Il -4 in classifica sembra condannare il Brindisi verso una situazione sempre più delicata. Oltre ai problemi amministrativi infatti, la squadra pugliese allenata da Nicola Losacco è ultima in classifica in Serie C. Lo spettro di una retrocessione nel campionato dilettanti è sempre più concreto, soprattutto dopo questa sentenza che manda il Brindisi a soli 15 punti in classifica, a distanza di ben dodici lunghezze dal Monterosi attualmente penultimo.

Impostazioni privacy