Finalmente Sinner lo ha svelato: ora è tutto chiaro

Confessione inaspettata da parte di Jannik Sinner che ha rivelato a tutti cosa fa prima di scendere in campo.

Niente da fare per Jannik Sinner che nelle ultime ore ha sperato con tutte le sue forze nel sorpasso. Invece l’ennesimo trionfo del rivale Novak Djokovic gli ha sbarrato la strada verso il primo posto. Per ora niente gradino più alto del ranking per l’altoatesino che ha visto l’attuale numero uno blindare il proprio piazzamento dopo aver battuto l’altro italiano Lorenzo Musetti.

Confessione Jannik Sinner
Sinner ha confessato, spunta la verità (Ansa) – Tshot.it

Insomma, Sinner ha già scritto la storia del tennis, non solo italiano, ma sperava di poter fare ancora meglio. Niente paura, però, perché nuove occasioni non tarderanno ad arrivare. In attesa di tornare protagonista in campo dopo i problemi all’anca che gli hanno fatto saltare l’appuntamento con Roma, il campione ha voluto svelare a tutti alcuni retroscena del suo lavoro.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il classe 2001 ha voluto rompere il silenzio e ha così raccontato la verità sul suo percorso. Ci sono diverse cose, non propriamente note ai più, che hanno aiutato Sinner in questa sua incredibile escalation. Nessuno se lo aspettava.

Sinner racconta tutto: questo è il segreto del suo successo

Eppure nel tennis, e più in generale nello sport, sono cose all’ordine del giorno. Sono davvero tanti i tennisti e gli atleti che si affidano alla scaramanzia e questo vale anche per Sinner che ha ammesso di ricorrere a diversi riti prima di scendere in campo. Un po’ come fa Rafael Nadal che prima del servizio si tocca sempre il naso e la fronte.

Scaramanzia Jannik Sinner
Sinner e la scaramanzia, ecco cosa fa (Ansa) – Tshot.it

In campo sono scaramantico, fa parte della mia routine” ha rivelato Sinner che è poi entrato nel dettaglio raccontando quelli che sono i gesti che è solito fare prima della partita. La prima cosa è calpestare la riga di fondo con il piede destro poi, quando si tratta di servire, fa fare alla pallina sempre sette rimbalzi. Almeno quando si tratta della prima battuta visto che dalla seconda la scaramanzia già cambia.

Durante il secondo servizio i rimbalzi passano da sette a cinque e questo è un altro particolare rituale del campione. Non tutti si sono accorti di questi suoi gesti ma dal prossimo incontro tutti ci faranno più caso. Per vedere Sinner all’opera non bisognerà aspettare molto visto che giocherà stasera alle 20:15 contro il francese Corentin Moutet nel match valevole per il quarto turno del Roland Garros. Insomma, a quanto pare Sinner non è solo allenamento e voglia di farcela ma in piccola parte la sua crescita è dovuta anche alla scaramanzia.

Impostazioni privacy