Finita per DAZN, la bomba che sconvolge la Serie A

Nuovi problemi per DAZN che ha visto un club dire basta: è finita per l’emittente streaming che ha perso un prestigioso club.

Momenti di nervosismo tra DAZN e la Serie A, c’è un problema tra l’emittente streaming incaricata di trasmettere le partite e i club della massima divisione. Giusto qualche ora fa, al termine della giornata numero 27, chi si è reso protagonista di un battibecco in diretta è stato Gian Piero Gasperini. Tecnico dell’Atalanta uscita sconfitta per mano del sempre più sorprendente Bologna.

Serie A contro DAZN
DAZN nei guai, svolta in Serie A (LaPresse) – Tshot.it

Oltre all’amarezza dovuta alla rimonta, il tecnico dei nerazzurri ha anche dovuto fare i conti con alcune spiacevoli considerazioni arrivate dal giornalista incaricato di accoglierlo nel post partita. Gasperini, accusato di essere stato eccessivamente critico nei confronti della sua squadra, è andato su tutte le furie quando ha sentito queste parole e ha immediatamente voluto smentirli.

Insomma, la relazione tra DAZN e il calcio italiano proprio non vuole decollare. Di recente, chi ha deciso di prendere delle drastiche contromisure nei confronti della piattaforma è stato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. La sua ultima mossa rischia di recare danni enormi all’azienda.

Il Napoli contro DAZN: De Laurentiis ha detto basta

Sono diversi gli esponenti della Serie A che non ne posso più del modus operandi di DAZN e la sensazione è che molti, da qui in avanti, potrebbero seguire ADL in questa sua crociata. Ma cosa ha spinto il numero uno partenopeo a scagliarsi contro l’azienda? Colpo di scena da parte del presidente che ha deciso che il suo Napoli non parlerà più a DAZN.

Napoli addio DAZN
Napoli lascia DAZN, la decisione di De Laurentiis (LaPresse) – Tshot.it

Per ascoltare le parole dei diretti interessati, oltre a fare affidamento ai canali ufficiali, bisognerà seguire Sky Sport o in alternativa la Rai. Dichiarazione al vetriolo da parte di De Laurentiis che è stufo di dover sottostare a tutto ciò che DAZN impone. A rivelarlo è stato lo stesso numero uno azzurro durante il post partita di Napoli-Juventus, quello vinto 2-1 dai padroni di casa.

A spingere il presidente verso tale scelta non è stata solo l’invadenza di DAZN, le loro domande sono spesso poco apprezzate così come lo è la presenza delle telecamere dentro gli spogliatoi durante il prepartita, ma anche la programmazione di alcune partite. Non è la prima volta che ADL si esprime nei loro confronti con toni bruschi ma questa volta ha deciso di passare alle contromisure: niente più DAZN per il Napoli. Almeno fino a che le cose non cambieranno.

Impostazioni privacy