Il tecnico nei guai: va a processo, rischia tre anni di galera

Il mondo del calcio finisce sotto shock per quanto sta accadendo all’allenatore. Va, infatti, a processo in maniera del tutto inattesa con delle accuse a dir poco gravi. La sensazione è che si vada verso una condanna, anche esemplare. Rischia, infatti, ben tre anni di carcere. Andiamo a vedere le ultime notizie a riguardo.

Sta per arrivare una notizia che lascia tutti senza parole. A finire nei guai, proprio per la sua condotta di vita e per quella che ha assunto da allenatore, un tecnico sta seriamente rischiando grosso. Va a processo, infatti, con delle accuse a dir poco gravi, per confermare le quali, a quanto pare, ci sono anche delle prove. Per questo motivo la sensazione è che si vada verso una condanna ed in tal senso la decisione da parte del giudice potrebbe arrivare anche a tre anni di galera. Si tratta di un qualcosa di incredibile, con la sua carriera (si ha la sensazione) che abbia già una macchia indelebile a prescindere da quella che sarà la decisione presa dalle autorità competenti.

Tecnico nei guai
L’allenatore finisce nei guai seriamente con la giustizia: va a processo adesso e rischia tre anni di galera

Il tecnico nei guai: gravi accuse per lui

Il profilo in questione è di quelli a dir poco noti ed è accusato da suoi ex collaboratori, dirigenti e calciatori di razzismo. Gli episodi contestati sono diversi e per questo andrà a processo. Spetterà poi alle autorità stabilire la sua eventuale colpevolezza.

Dopo tre mesi di indagini, infatti, la Procura di Nizza ha deciso di convocare l’ex tecnico del PSG e del Nice, Christophe Galtier, per le accuse di razzismo che ha ricevuto. L’accusa che gli viene mossa è di molestie morali e discriminazione di natura raziale o religiosa. Il rischio concreto, in caso di condanna, è di 3 anni di galera ed una multa da pagare di 45.000 euro.

Galtier
L’ex allenatore Galtier nei guai per delle gravissime accuse, tra cui quella di razzismo: rischia grosso

L’ex PSG Galtier nei guai: rischia tre anni di galera

L’esperienza al Paris Saint Germain non è andata come da programma per il tecnico, che a lungo è stato inseguito anche dal Napoli. Sono stati diversi i suoi ex giocatore e collaboratori a denunciare comportamenti vergognosi. A partire da Hachim Ali Mbaé, analista video del Nizza. Ha spiegato, infatti, come nell’intervallo della partita con il Saint Etienne abbia definito la coppia di difensori centrali di origini africane “i due King Kong“. Secondo la versione dell’ex ds del Nizza, Julien Fournier, una volta aveva chiesto anche la cessione di tutti i calciatori musulmani in rosa.

Impostazioni privacy