Grazie a Mihajlovic, il bomber che vola per merito del serbo

Il bomber sta volando grazie a Sinisa Mihajlovic: la nuova promessa del calcio italiano deve rendere merito al serbo che ha sempre creduto in lui.

C’è un bomber che sembra essere finalmente sbocciato nel calcio italiano. Il giovane talento deve sicuramente rendere merito a Sinisa Mihajlovic che ha sempre creduto in lui sin da quando era in Primavera. Il Bologna che sta volando in serie A ha in Joshua Zirkzee l’attaccante di riferimento. Il classe 2001 arrivò in Emilia proprio nell’estate del 2022 quando c’era ancora Sinisa.

Mihajlovic, il bomber vola grazie a lui
Sinisa Mihajlovic ha grandi meriti nell’esplosione di un giovane bomber – (ANSA) – tshot.it

Anche per lui si può dire che ci fu la benedizione del tecnico serbo, agli ultimi mesi in panchina e purtroppo di vita. Uno che se ne intendeva di giovani: basti pensare ai tanti lanciati in carriera senza guardare la carta d’identità come Donnarumma.

Dopo un primo anno difficile alle spalle di Arnautovic, l’olandese in questa stagione è esploso letteralmente. I meriti sono sicuramente di Thiago Motta che ha creduto in lui e posto un veto sull’acquisto di un altro bomber la scorsa estate: il suo titolare sarebbe stato Joshua. Per il resto è storia nota e adesso i due possono portare insieme il Bologna in Europa e poi magari lasciare per una big. Ma se non fosse stato per Sinisa ad avallare l’arrivo dell’ex Bayern probabilmente adesso Zirkzee non sarebbe in Emilia e forse non sarebbe nemmeno esploso in maniera così netta.

Grazie a Mihajlovic, il bomber vola grazie a Sinisa

Come detto, però, c’è un altro bomber di proprietà del Bologna che sta facendo grandissime cose. Non in maglia rossoblù ma in prestito, essendo stato mandato a farsi le ossa in serie B.

Il bomber vola per merito di Mihajlovic
Antonio Raimondo sta letteralmente volando grazie a Sinisa Mihajlovic – (ANSA) – tshot.it

Antonio Raimondo, classe 2004, è da sempre considerato un predestinato. L’attaccante, 20 anni da compiere in questo mese, è finito alla Ternana dalla scorsa estate e nonostante le difficoltà degli umbri nel campionato cadetto, sta emergendo tutto il suo valore. Raimondo sta trascinando la squadra di Breda ad una difficoltosa salvezza e chissà dove sarebbero i rossoverdi senza di lui. L’attaccante sta realizzando un gol dietro l’altro, specialmente nelle ultime settimane sembra essersi sbloccato. A lui è legato un ricordo particolare di Sinisa.

Fu il tecnico serbo, infatti, a credere sin da subito in lui. Tanto da farlo esordire in prima squadra e da volerlo stabilmente con i grandi quando era ancora nella Primavera. Raimondo continua a segnare con la Ternana e il Bologna gongola: a fine anno tornerà alla base, per giocarsi le sue chance in serie A. A dire il vero a gennaio il Cagliari l’aveva tentato, ma il giocatore non ha voluto lasciare Terni dov’è titolare inamovibile. Sinisa, come sempre, ci aveva visto lungo: può essere davvero lui il futuro del Bologna e del calcio italiano.

Impostazioni privacy