“Grazie a Schumacher”, annuncio di questi minuti: tifosi con le lacrime agli occhi

Arrivano parole di elogio nei confronti di uno dei piloti più importanti della storia della Formula 1 come Michael Schumacher 

Tra pochi giorni si verificherà il triste anniversario del terribile incidente sugli sci che ha visto come vittima Michael Schumacher. Quel 29 dicembre del 2013 ha cambiato per sempre la sua vita, quella della sua famiglia e soprattutto gli appassionati di questo sport. Con il passare del tempo non smettono di arrivare parole di elogio nei confronti dell’ex pilota tedesco.

Alonso riempie di complimenti Schumacher
Parole d’elogio nei confronti di Michael Schumacher – Tshot.it (Foto LaPresse)

L’ultimo ad aggiungersi a questa particolare pista è un suo collega che si sta ancora divertendo, ma che sta pensando anche al ritiro. Ci stiamo riferendo a Fernando Alonso che, nel corso di una intervista che ha rilasciato ai microfoni della docu-serieBeing Michael Schumacher‘ dedicata proprio al nativo di Hurth.

Alonso, parole al miele per Schumacher: “Lo ringrazio per…”

Sono passati quasi dieci anni, ma delle sue condizioni di salute nemmeno l’ombra. Poche, infatti, le notizie che arrivano dalla sua villa a Ginevra dove si trova il 54enne. Solamente poche persone possono entrare e fargli visita. Pochi giorni fa, precisamente il 14 settembre, l’emittente televisiva “ARD” ha presentato la docu-serie dedicata all’ex pilota. Composta da cinque puntate, in lingua tedesca, si parlerà della carriera del pilota. Delle sue tantissime sfide ed anche dei rivali.

Alonso riempie di complimenti Schumacher
Fernando Alonso ringrazia Michael Schumacher – Tshot.it (Foto LaPresse)

Tra questi anche lo stesso Alonso. Il pilota dell’Aston Martin, in qualche modo, “rovinò” Schumacher. Fu proprio lui ad interrompere la striscia di vittorie consecutive del tedesco nel 2005, quando era alla guida della Renault. Tanto da ripetersi anche la stagione successiva. Ricorda bene quei tempi lo spagnolo: “Contro di lui ho accumulato più sconfitte che vittorie. Lui era incredibile, una ispirazione per la nuova generazione. Per noi era il numero uno in questo sport.

Grazie a Schumi il modo di affrontare le gare in pista. Stesso discorso vale anche per la preparazione fisica, la determinazione e l’etica del lavoro con gli ingegneri. Grazie a lui molte cose sono cambiate nella Formula 1“. Una fonte di ispirazione, quindi, per Alonso e per tutti gli altri piloti che da piccoli lo ammiravano in televisione e speravano un giorno di poter diventare come lui. Tra questi anche Lewis Hamilton. Quest’ultimo, per chi non lo sapesse, ha un qualcosa in comune con il tedesco: ovvero quello di aver vinto ben sette mondiali. Un vero e proprio record.

Impostazioni privacy