Inter, Marotta shock: accuse a Juan Jesus

Acerbi è stato assolto definitivamente con Inzaghi che l’ha inserito dal primo minuto. Lo stesso ad nerazzurro Marotta pungola Juan Jesus

Versioni opposte per poi arrivare all’assoluzione totale di Francesco Acerbi in mancanza di prove. Juan Jesus, che ha aveva denunciato l’accaduto per frasi razziste, si è ritrovato da solo: così l’ad nerazzurro Beppe Marotta ha rincarato la dose dando ragione al proprio tesserato.

Caso Acerbi Juan Jesus ancora critiche dall'ad nerazzurro Beppe Marotta
Caso Acerbi Juan Jesus ancora critiche dall’ad nerazzurro Beppe Marotta, ecco la verità – Lapresse – tshot.it

 

L’Inter si avvia a vincere un altro Scudetto, ma lo stesso ad Marotta si è voluto soffermare sul polverone alzato intorno a Francesco Acerbi tornato in campo dal primo minuto contro l’Empoli. Una difesa totale per il proprio tesserato credendo fermamente alla sua versione raccontata anche alla Procura Federale. Ecco quello che ha dichiarato il celebre direttore nerazzurro, sempre molto vicino alle dinamiche di calcio giocato.

Inter, la rabbia di Marotta: che difesa per l’uomo Acerbi

Juan Jesus si è ritrovato da solo in mancanza di prove, ma ora è tornata la calma a distanza di tempo. Il caso è completamente chiuso, ma continuano alcuni attacchi velati dopo tutto il polverone che si è alzato dopo la denuncia del centrale brasiliano del Napoli.

Ad dell'Inter Beppe Marotta contro il caso Juan Jesus
Ad dell’Inter Beppe Marotta contro il caso Juan Jesus, il motivo – Lapresse – tshot.it

 

Lo stesso ad nerazzurro Beppe Marotta ha esaltato le doti umani di Francesco Acerbi: “Lui è un uomo con la U maiuscola: riuscirà a venir fuori da questa situazione. Non ho dubbi a credere alla sua versione”. Poi ha aggiunto: “Il caso Juan Jesus è stataa una brutta pagina per il calcio da qualunque punto di vista la si analizzi“.

Il caso ormai è stato chiuso, ma continuano gli attacchi a distanza dopo diverse settimane dall’episodio in questione durante Inter-Napoli. Il centrale brasiliano aveva denunciato tutto sui propri social, ma soltanto il Napoli si è mosso in prima persona con alcune iniziative personali.

Impostazioni privacy