La Ferrari ce l’ha fatta: è sparito completamente

Attesa sempre più febbrile per il mondiale di Formula 1 che avrà inizio sabato 2 marzo in Bahrain. Buone notizie giungono da casa Ferrari.

Riusciranno le rivali della Red Bull a rendere la vita difficile a Max Verstappen e far sì che il mondiale di Formula 1 2024 sia segnato da un maggiore equilibrio? È questo l’interrogativo per eccellenza che aleggia alla vigilia del Gran Premio del Bahrain, a poche ore dal primo semaforo verde della nuova stagione.

Ferrari sugli scudi
La Ferrari è pronta per il GP del Bahrain (LaPresse) – Tshot.it

L’attesa di tifosi, osservatori e addetti ai lavori è rivolta in particolare alla crescita, di cui si sono intravisti i primi segnali, della Ferrari. La nuova vettura realizzata nei laboratori di Maranello, la SF-24, si è ben comportata nei test prestagionali effettuati proprio in Bahrain sia sul piano delle prestazioni che per ciò che riguarda l’affidabilità.

Com’è noto però un conto sono le indicazioni fornite dai test e un altro i tempi realizzati in qualifica prima e in gara poi. Detto questo, sia all’interno che all’esterno della scuderia modenese si respira un clima di moderato ottimismo. Sensazioni positive confermate da chi conosce a menadito sia il Circus che l’universo legato al Cavallino Rampante.

Stiamo parlando di Marc Gené, il quarantenne ex pilota spagnolo che da anni segue i mondiali di Formula 1 in qualità di commentatore su Sky Sport F1 e al tempo stesso è Brand Ambassador della Ferrari.

Ferrari, il verdetto di Marc Gené fa impazzire i tifosi: “Sono riusciti a farlo”

L’ex pilota della Williams ha espresso il suo parere sulla nuova Rossa in occasione della presentazione della nuova stagione del motorsport organizzata proprio da Sky Sport. E le sue parole hanno scatenato l’entusiasmo dei tifosi ferraristi, ansiosi di verificare la reale competitività della nuova vettura.

Gené promuove la Ferrari
Marc Gené promuove la nuova Ferrari (LaPresse) – Tshot.it

Secondo Gené la SF-24 sembra nascere sotto i migliori auspici, con tutta la prudenza del caso: “Come nasce una macchina è importante. Ovviamente la puoi migliorare durante l’anno – ha spiegato il noto commentatore di Sky Sport -, ma è indicativo il fatto che i piloti abbiano trovato una vettura più adatta e abbiano dato un ottimo riscontro”.

In effetti gli stessi piloti, Leclerc e Sainz, hanno espresso giudizi positivi sulla nuova vettura. Gené sottolinea come la Ferrari 2024 pare aver eliminato un difetto in particolare:Si è lavorato molto sul degrado delle gomme e lì il passo avanti è stato notevole”.

Impostazioni privacy