Lacrime per Kobe Bryant: l’omaggio è da brividi

I Los Angeles Lakers omaggiano Kobe Bryant con una statua all’esterno della Crypto.com Arena alla presenza di squadra, dirigenti, amici e familiari: momenti di grande commozione, nel ricordo del campione scomparso.

Sono passati ormai più di quattro anni da quel maledetto 26 gennaio 2020: il mondo dello sport quel giorno fu sconvolto da una notizia tremenda. Kobe Bryant, uno dei giocatori di basket più forti ed amati dei primi anni Duemila, cinque volte campione NBA tra il 2000 e il 2010, è morto a causa di un incidente in elicottero.

Kobe, omaggio commovente
Omaggio da brividi dei Los Angeles Lakers a Kobe Bryant (LaPresse) – tshot.it

Dopo l’incidente, che ha coinvolto altre otto persone, tra le quali la sua figlia tredicenne Gigi, anche lei giocatrice e giovane promessa del basket, il mondo del basket e dello sport in generale si è stretto attorno alle famiglie delle vittime e in particolare a Vanessa, moglie di Kobe, e le altre tre figlie della coppia: Natalia Diamante, Bianka Bella e Capri Kobe.

NBA, omaggio commovente a Kobe Bryant: statua all’esterno del palazzetto e lacrime per tutti

La scomparsa dell’uomo che, per un decennio, ha dominato la miglior lega di basket al mondo, vincendo ben cinque titoli e formando coppie inarrestabili insieme a Shaquille O’Neal prima e Pau Gasol dopo, sempre sotto la guida di “Coach Zen” Phil Jackson, ha sconvolto tutto il pianeta, e non solo gli appassionati di sport.

Lakers, svelata la statua di Kobe
I Los Angeles Lakers svelano la statua dedicata a Kobe Bryant (LaPresse) – tshot.it

Il basket, infatti, non è stato l’unico campo nel quale l’ex giocatore eccelleva: la sua Mamba Mentality, quella forma mentis che lo ha sempre spinto a dare il massimo per diventare la miglior versione possibile di sé stesso, ha fatto letteralmente scuola, e Kobe ha mostrato ad altri sportivi e personaggi della cultura pop la sua mentalità spingendoli a fare altrettanto, ma non solo.

La sua lettera di addio al gioco, Dear Basketball, è stata adattata in un meraviglioso cortometraggio animato che ha addirittura vinto il Premio Oscar come miglior corto d’animazione nel 2018. Per celebrare la figura del loro leggendario campione e leader, i Los Angeles Lakers hanno deciso di dedicargli una statua all’esterno dell’ex Staples Center, ora Crypto.com Arena.

L’immagine del Black Mamba si unisce quindi a quelle di altri sei personaggi che hanno fatto la storia della franchigia gialloviola: Earvin “Magic” Johnson, Kareem Abdul-Jabbar, Elgin Baylor, Jerry West, l’amico-rivale Shaquille O’Neal e lo storico telecronista e radiocronista ufficiale della squadra Chick Hearn. La statua è stata presentata, la sera dell’8 febbraio 2024, dalla vedova Vanessa alla presenza di amici, parenti, ex compagni, della dirigenza e di quasi tutta la squadra attuale dei Lakers.

Ha fatto molto scalpore l’assenza di LeBron James il quale, dopo non essere stato presente al funerale, ha disertato anche questo evento, salvo poi essere regolarmente in campo nella sconfitta per 106-114 contro i Denver Nuggets.

Impostazioni privacy