Lo sport italiano perde un vero protagonista, addio a 33 anni

Lacrime da parte dei tifosi che hanno dovuto salutare un altro campione, addio e messaggio da brividi per lui.

Mentre tutto il mondo del calcio è ancora in lacrime per la scomparsa del dirigente della Fiorentina Joe Barone, un nuovo dispiacere ha colpito i tifosi di tutta Italia. Questa volta non si tratta però di un fulmine a ciel sereno ma di una situazione che in molti si aspettavano ormai da tempo. Tanti ringraziamenti da parte dei tifosi che difficilmente scorderanno il suo nome.

Addio allo sport a 33 anni
Addio al protagonista, ha lasciato a 33 anni (Ansa) – Tshot.it

Niente più sport per lui che a 33 anni ha dovuto salutare il rettangolo verde, una carriera vissuta tutta d’un fiato da parte dell’atleta che ha anche lasciato un segno per quanto riguarda i colori azzurri. Tra le maglie più vestite durante la carriera non manca infatti quella della Nazionale.

Profondo rammarico per il mondo della palla ovale che ha perso uno dei suoi assoluti protagonista. Messaggio di dispiacere ma anche di gratitudine da parte del campione che prima dell’addio ha voluto regalare a tutti un ultimo messaggio. Più di qualche fan a stento è riuscito a trattenere le lacrime.

Rugby, addio a 33 anni: il messaggio ha commosso tutti

Ritiro dal rugby per la seconda linea trentatreenne della Nazionale italiana Marco Fuser, per il classe 1991 la carriera agonistica è giunta ad una svolta. Ora l’ex Benetton e Vicenza si prenderà del tempo per sé e poi deciderà cosa fare, se rimanere nel campo della palla ovale oppure se prendere una strada diversa. Scelta personale da parte dell’atleta che alla sua età ha sentito il bisogno di cedere il passo alle nuove leve di questo sport.

Ritiro Marco Fuser
Dispiacere nel rugby, il messaggio di Marco Fuser (Instagram) – Tshot.it

Grande rammarico da parte dei tifosi azzurri che ricordano con piacere il suo nome. Di recente l’Italia del rugby è tornata a dare buona prova di sé e il merito è anche di chi come Fuser ha gettato delle solide basi per il futuro: 41 presenze in nazionale per lui che ha avuto la fortuna di debuttare in azzurro nell’ormai lontano 2012.

Ho vissuto esperienze memorabili e conosciuto persone stupende” ha voluto dire Fuser nel suo messaggio di addio. “Adesso inizia un nuovo capitolo della mia vita professionale, spero di poter mettere in pratica tutti gli insegnamenti” ha poi concluso il rugbista che così facendo ha aperto una spiraglio alla possibilità di diventare presto allenatore.

Impostazioni privacy