Lutto nel calcio, era una vera icona: tifosi in lacrime alla notizia

Un gravissimo lutto che, nelle ultime ore, ha colpito il mondo del calcio e sconvolto i tifosi in lacrime per questa terribile notizia.

Una di quelle notizie che mai nessuno avrebbe voluto dare. Il mondo del calcio piange una figura iconica, soprattutto nei dilettanti. All’età di 74 anni è scomparso Gianni Guerra. Per tantissimi anni è stato una figura importantissima con il suo ruolo da massaggiatore. Per anni, infatti, ha lavorato per moltissime squadre. Ad annunciare la scomparsa i suoi familiari. La notizia, nel giro di pochissimo tempo, ha fatto immediatamente il giro della rete.

Addio allo storico massaggiatore Gianni Guerra
Gravissimo lutto colpisce il mondo del calcio – Tshot.it (Ansa Foto)

I suoi primi “passi” li aveva mossi (a quanto pare per caso) nel Querceta. In un primo momento lo aveva preso come un vero e proprio hobby, fino a quando non è stata parte integrante della sua vita. In molti, infatti, che hanno avuto la possibilità e l’onore di conoscerlo lo descrivevano come una persona buona e che riusciva ad esprimere al meglio la sua passione per il calcio. Soprattutto nei confronti dei più giovani che di lui non possono che avere un bellissimo ricordo.

Lutto nel mondo del calcio, si è spento lo storico massaggiatore Gianni Guerra

Sono state tantissime le squadre in cui ha collaborato e dove ha lasciato un pezzo del suo cuore. Da non dimenticare le sue esperienze vissute con: Spezia, Carrarese, Massese (in Serie D), Pontedera, Pietrasanta, Tuttocalzatura, San Marco Avenza (con tanto di post pubblicato sui social network) e molte altre. Non solo: ha dato la sua disponibilità e professionalità anche nei tornei estivi come quello delle “Frazioni di Montignoso”, di Querceta ed anche del Maestrelli.

Addio allo storico massaggiatore Gianni Guerra
Addio allo storico massaggiatore Gianni Guerra – Tshot.it (Pixabay Foto)

In molti lo ricordano per essere stato anche un grande uomo spogliatoio. Insomma, una di quelle persone che, con la sua presenza e le sue parole, cercava di stemperare la tensione, superare i momenti di difficoltà e non solo. Lo ha fatto per tantissimi anni senza mai fermarsi: dalla mattina a lavoro (prima alla Montedison poi in Provincia) fino ad arrivare al pomeriggi sui campi di calcio. Nell’ultimo periodo, però, un bruttissimo male lo aveva colpito.

Fino a quando, nelle ultime ore, non è stata diffusa la terribile notizia della sua morte. Era stato ricoverato nel reparto di oncologia dell’ospedale di Massa. Il personale medico ha fatto il possibile nel salvargli la vita, ma non è bastato. La famiglia, inoltre, ha voluto ringraziare l’equipe medica per essersi messa a disposizione. In particolar modo il dottor Maurizio Lucchesi. I funerali si sono svolti nel pomeriggio di lunedì 20 maggio nella chiesa della Madonna del Monte. Alla moglie Elisa, i figli Marco e Stefania il cordoglio da parte di tutta la redazione.

Impostazioni privacy