Lutto nel calcio italiano, muore protagonista di un top club: piangono i tifosi

Un grave lutto ha colpito il mondo del calcio italiano, in particolar modo la squadra che milita nella massima serie: i tifosi piangono la sua scomparsa.

Una di quelle notizie che nessuno vorrebbe mai ricevere. Un altro terribile lutto ha colpito il mondo del calcio, in particolar modo il Napoli. La società azzurra, poche settimane fa, ha salutato il suo storico ex capitano Antonio Juliano.

Morto Pellegrino Piscitelli, ex portiere del Napoli
Un grave lutto colpisce il mondo del calcio italiano – Tshot.it (Ansa Foto)

Nelle ultime ore, invece, piange la scomparsa di un altro elemento azzurro che ha scritto la storia del club campano. Si tratta di Pellegrino Piscitelli, ex portiere del Napoli. Nato il 5 gennaio del 1944 a Vico ha scritto pagine importanti nel mondo del calcio. Il suo cuore ha smesso di battere all’età di 80 anni. Negli anni ’60 è stato un simbolo del calcio italiano oltre a quello partenopeo. Prima del suo approdo in azzurro ha iniziato a giocare nel 1962 con la squadra della sua città, vale a dire ASD Real Santa Maria a Vico. L’anno successivo arriva una di quelle chiamate che difficilmente si possono rifiutare, la sua squadra del cuore: il Napoli.

Grave lutto nel calcio italiano, morto Piscitelli: ex portiere storico del Napoli

Giocò per ben quattro stagioni con la maglia azzurra dove divenne un punto di riferimento non solo per i suoi compagni di squadra dell’epoca, ma anche per i tifosi. Gli stessi che adesso piangono la sua scomparsa e lo ringraziano per tutto quello che ha dato indossando la maglia azzurra. Successivamente venne ceduto in Serie B con la maglia del Novara (nella stagione 1967-68). Poco prima degli anni ’70, invece, ritornò in Campania dove decise di andare a giocare in Serie D.

Morto Pellegrino Piscitelli, ex portiere del Napoli
Morto Pellegrino Piscitelli, ex portiere del Napoli, tifosi in lacrime – Tshot.it (Foto LaPresse)

Alla Turris (squadra sportiva di Torre del Greco in provincia di Napoli) ci rimase per tre stagioni prima di provare l’esperienza in Sicilia con la maglia dell’Enna Calcio. Prima di appendere definitivamente i guantoni al chiodo e di chiudere per sempre con il calcio decise di tornare in Campania con l’Angri. Le ultime tre squadre militavano (all’epoca) sempre in Serie D. A ricordare Piscitelli, con un commovente post sui social, è stato l’ex senatore Vincenzo D’Anna.

Quest’ultimo ha scritto: “E’ mancato all’affetto dei suoi cari Rino Piscitelli. Idolo dei ragazzi. Era stato selezionato nella squadra Nazionale Under 21 che conquistò a Mosca il titolo di campione europeo. Era l’orgoglio sportivo dei giovani. Spero gli sia intestato lo Stadio Comunale di Santa Maria a Vico. Se ne vanno con lui bei ricordi“.

Impostazioni privacy