Marotta, sgambetto a Giuntoli e la Juve: Rabiot fino al 2028

Il colpaccio tentato da Beppe Marotta riguarda Adrien Rabiot, centrocampista francese della Juve con il futuro tutto da decidere.

La Juventus ha concluso la sua stagione molto altalenante con un trionfo. I bianconeri sono tornati ad alzare un trofeo, assicurandosi la Coppa Italia nella finalissima contro l’Atalanta. E’ bastato il sigillo di Vlahovic dopo 3 minuti per regolare la squadra di Gasperini.

Rabiot al centro di cronache di mercato
Adrien Rabiot tentato dall’Inter, mentre la Juve vorrebbe blindarlo (Ansa) – Tshot.it

Con la coppa in tasca e l’accesso alla prossima Champions League già aritmeticamente conquistato, la Juventus può cominciare a programmare la prossima stagione. La novità più importante dovrebbe riguardare la panchina ed il possibile avvicendamento tra Massimiliano Allegri e Thiago Motta, considerato quest’ultimo da tutti come il favorito per guidare la Juve dall’estate prossima.

Ma è anche tempo di pensare ai calciatori da trattenere o da vendere, tra quelli presenti attualmente in rosa. Particolare il discorso legato ad Adrien Rabiot, uno dei titolarissimi bianconeri, ma con il contratto in scadenza a giugno 2024. La Juventus vorrebbe trattenerlo per non perdere così facilmente un centrocampista di livello, ma occhio alla concorrenza che si sta presentando.

Tentativo Inter per Rabiot, ma il francese pensa ad altro

Incredibile ma vero, sulle tracce di Rabiot si sarebbe fiondata anche la rivale storica della Juventus. Ovvero l’Inter campione d’Italia in carica, pronta a fare uno sgarbo di mercato ai bianconeri. Beppe Marotta sarebbe intenzionato a portare il centrocampista francese ad Appiano Gentile con una maxi-proposta.

Marotta prova lo sgambetto per Rabiot
Tentativo Inter per Rabiot, ma il francese ha altri piani (Ansa) – Tshot.it

Sul piatto, secondo quanto riportato dal giornalista esperto di cronache juventine Luca Momblano, ci sarebbe un’offerta quadriennale. Un contratto ricco fino al giugno 2028 che Rabiot potrebbe anche prendere in considerazione. Ma è possibile che l’ex PSG decida di glissare sull’offerta, perché fortemente juventino e dunque poco propenso ad accettare l’offerta di una squadra rivale.

Rabiot, sempre secondo Momblano, se non dovesse restare alla Juve sarebbe propenso a valutare solo proposte dall’estero, un gesto che conferma quanto sia legato ai tifosi bianconeri e meno ‘mercenario’ di quanto previsto. Il suo futuro dipenderà molto anche dal prossimo allenatore della Juventus, che dovrebbe essere annunciato appena terminato il campionato di Serie A.

Sembra che Thiago Motta, come detto in pole per la panchina juventina, chiederebbe a gran voce il rinnovo di Rabiot. I due si conoscono bene perché hanno condiviso l’esperienza a Parigi da calciatori, quando Thiago era un esperto mediano che donò maturità al gruppo, mentre il classe ’95 un talento in erba pronto a mettersi in mostra.

Impostazioni privacy