Marquez ora è nei guai: una vera disgrazia

Un’autentica disgrazia incombe su Marc Marquez: l’otto volte campione del mondo è davvero nei guai. Ecco tutti i dettagli

Quella che si è aperta è la stagione della svolta per Marc Marquez che ha posto fine con un anno di anticipo al sodalizio con la Honda per poter dire la sua nel Mondiale 2024 della MotoGp in sella a una Ducati clienti del team Gresini per il quale corre, dalla scorsa annata, anche il fratello Alex.

Marquez è nei guai
Una vera disgrazia: Marc Marquez è nei guai (Ansa)-tshot.it

Dopo gli ultimi anni segnati dalle cadute e da risultati deludenti, l’otto volte iridato aveva bisogno di avere tra le mani il manubrio di una moto competitiva. Lo spagnolo ha voluto così capire quanto il suo fisico minato da una serie di infortuni – l’ultimo dei quali è la frattura intra-articolare del primo metacarpo della mano destra rimediata a  Portimao l’anno scorso – abbia influenzato le sue performance in pista.

Ebbene, per Marc Marquez il 2024 è iniziato con un’incoraggiante doppia top-5 (gara e sprint race) in Qatar,  che ha ospitato il Gran Premio inaugurale del Mondiale. L’ex Honda, tra l’altro, non è mai caduto come non gli succedeva da tempo, come con un pizzico di autoironia lo stesso driver di Cervera ha sottolineato. Eppure i guai per l’otto volte iridato non sono finiti. Anzi, tutt’altro visto che su di lui incombe una vera disgrazia.

Lorenzo: “Marquez? Non è l’anno giusto per avere una Ducati clienti”

Non sempre essere in sella ad una moto ufficiale rappresenta un vantaggio. Un anno fa come nel 2022, ad esempio, i centauri Ducati ‘clienti’ si sono giovati dei 12 mesi di sviluppo e messa a punto del prototipo da parte dei piloti ufficiali come Francesco Bagnaia rimarcò in Qatar nel 2022: “Bastianini deve solo mettere la benzina”.

Tuttavia non sempre è così, ecco perché per Jorge Lorenzo, intervistato da “El Mundo Deportivo”, Marc Marquez ha scelto l’anno sbagliato per salire in sella a una Ducati clienti: “Ci sono anni in cui tra la moto nuova e quella vecchia c’è tanta differenza, anni invece in cui la moto nuova praticamente va peggio di quella precedente. Disgraziatamente per Marquez, quest’anno la moto nuova va chiaramente meglio”.

Lorenzo: "Marquez ha scelto l'anno sbagliato per salire su una Ducati clienti"
Jorge Lorenzo, timing sbagliato di Marquez (Lapresse)-tshot.it

Difficile non essere d’accordo con il cinque volte iridato visto che sul circuito di Lusail la Ducati GP-24 ha confermato le buone sensazioni dei test invernali dimostrando di avere qualcosa in più rispetto alla versione che la precede: il motore è migliorato così come l’ingresso curva e la staccata, ha precisato il due volte campione del mondo ‘Pecco’ Bagnaia. Dunque, in MotoGp in pista così come fuori pista il timing è tutto.

Impostazioni privacy