Nadal già scalpita: subito dopo Sinner

Il trionfo di Jannik Sinner agli Australian Open 2024 ha aperto una nuova era ma Rafa Nadal non vuole mollare e ha deciso cosa fare

Roger Federer, con buona pace dei suoi tifosi, rappresenta ormai il passato di un tennis glorioso. Nole Djokovic è anche il presente e si sarà in un pezzo di futuro. In mezzo però c’è Rafa Nadal che almeno per ora non vuole arrendersi e non pensa al ritiro.

sfida sinner nadal
Rafa Nadal è pronto, i tifosi sperano (Ansa Foto) – Tshot.it

Certo, c’è il nuovo che avanza rappresentato da Jannik Sinner, e Carlos Alcaraz, ma non solo da loro. E in fondo per il campione maiorchino è come fare un salto indietro di quasi 20 anni, perché le stesse sensazioni le aveva vissute anche lui allora.

Era il Roland Garros 2005, il primo della sua lunghissima serie che per ora è ferma a 14 sulla terra rossa parigina. In semifinale aveva fatto capire a tutto il mondo la sua forza, battendo l’allora numero 1 Federer in una sfida che poi è diventata il succo del tennis. E in finale aveva sconfitto facilmente l’argentino Mariano Puerta.  Una storia che ricorda quanto fatto da Sinner agli Australian Open 2024, perché anche lui prima della finale ha sconfitto il leader della classifica mondiale, in questo caso Djokovic.

Rafa invece non c’era anche se ha fatto di tutto per poter partecipare. Finalmente all’ATP 250 di Brisbane era tornato in campo, anche con buone sensazioni. Ma il suo fisico gli ha imposto in nuovo stop subito prima di cominciare sul cemento di Melbourne. E così ha potuto solo applaudire da lontano il trionfo del campione di San Candido.

Nadal già scalpita: tutti aspettano la sfida con Jannik Sinner, c’è già un appuntamento

Sappiamo già quando rivedremo finalmente in campo Jannik. Succederà la prossima settimana, perché sarà uno dei protagonisti più attesi nell’ATP 500 di Rotterdam, torneo nel quale un anno fa era arrivato in finale. Poi si concentrerà sul doppio appuntamento statunitense con i Master 1000 di Indian Wells e Miami.

E Rafa? Anche lui è quasi pronto, come ha confermato il suo allenatore Carlos Goyà. Succederà subito dopo Sinner, perché dal 19 al 24 febbraio è in programma l’ATP 250 di Doha. Un torneo ricchissimo, sul cemento del Qatar, e con una entry list importante.

sfida sinner nadal
Nadal e Sinner, una rivalità freschissima (Ansa Foto) – Tshot.it

Le prime quattro teste di serie, salvo rinunce, saranno i due russi Daniil Medvedev che è attuale 3 al mondo e Andrey Rublev con il 5. Poi Karen Khachanov che è numero 15 e Ugo Humbert che è al 20. ma sono attesi anche Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego, unici due azzurri al via. E ci sarà anche Rafa Nadal che ha ricevuto un invito da parte degli organizzatori.

Per ora quindi nessun faccia a faccia tra lo spagnolo e l’altoatesino. Sappiamo però che succederà il prossimo autunno, questa volta in Arabia Saudita. Perhé ad ottobre andrà in campo il torneo di esibizione ‘6 King Slam’ che vedrà impegnati Novak Djokovic e Jannik Sinner, Rafa Nadal e Carlos Alcaraz più Daniil Medvedev e Holger Rune. In abse alle prime indiscrezioni, al vincitore andranno 6 milioni di dollari.

Impostazioni privacy