Niente firma, Milan gelato: furia dei tifosi

Il calciomercato del Milan entra nel vivo, niente firma e rossoneri a mani vuote: i tifosi adesso sono davvero furiosi.

Non fa piacere a nessuno nel mondo del calcio la sconfitta. E così il Milan, in un’annata assai deludente, è pronto a fare passi avanti verso la ricostruzione di una squadra che possa tornare competitiva ai vertici del calcio mondiale.

Firma a rischio: ora il Milan trema
Milan, che guaio: sfuma la firma (LaPresse) – Tshot.it

Una sessione estiva di calciomercato che sicuramente porterà novità di un certo rilievo a partire dalla guida tecnica. Salvo clamorosi colpi di scena, Stefano Pioli non sarà più l’allenatore del Milan. Il contratto firmato fino al 30 giugno 2025 è, potenzialmente, già carta straccia.

Cardinale vuole andare avanti e ha attenzionato diversi profili di altissimo livello per a cui concedere di allenare il Milan nelle prossime stagioni. Occhio poi alla rosa che sicuramente, in difesa, perderà Simon Kjaer. L’ex capitano dell’ultimo Scudetto rossonero è finito presto nel dimenticatoio: per età e continui acciacchi, non è più una priorità per il futuro.

Il centrocampo, con il confermatissimo Adli in cabina di regia, potrebbe concentrarsi su delle seconde linee in grado di far rifiatare Reijnders, Loftus-Cheek e Bennacer. In attacco la questione spinosa rimane sempre la stessa. Olivier Giroud si avvicina a grandi passi all’addio ai rossoneri.

Il contratto del francese scadrà al termine della stagione ed il Milan sembra voglia voltare pagina affidando ad un nuovo grande centravanti l’attacco del futuro. Ad ogni modo, parallelamente, potrebbero molto presto arrivare delle pessime notizie per la dirigenza di Via Aldo Rossi.

Milan, niente firma: svolta pericolosa

Perché una firma che pareva ormai scontata ora rischia seriamente di saltare: ed i tifosi del Milan potrebbero non perdonarlo mai a Gerry Cardinale. Il calciomercato, si sa, è imprevedibile. Ed in casa Milan in vista delle prossime settimane il rischio è di dover affrontare una questione decisamente spigolosa.

Firma a rischio: ora il Milan trema
Milan in ansia: la firma è più lontana (LaPresse) – Tshot.it

Tra meno di una settimana Francesco Camarda, gioiello della Primavera rossonera, compirà 16 anni. Secondo quanto viene riferito da ‘Sportmediaset’, però, il primo contratto da professionista con il Milan non sarà il regalo che lo attende. Una questione che pareva chiusa e che invece adesso sembra si stia complicando.

L’entourage del giovane bomber e la dirigenza rossonera non hanno ancora trovato l’intesa per il nuovo accordo. Su Camarda resta forte l’interesse di Borussia Dortmund e Manchester City. ‘La Gazzetta dello Sport’, però, sostiene che non firmare oggi ma in estate potrebbe diventare un vantaggio per il Milan.

Camarda in questo modo firmerebbe un contratto triennale, la durata massima per un calciatore della sua età. Con la scadenza non al 2026, se firmasse tra pochi giorni, ma al 2027: un posticipo che può fare solo piacere alla società di Cardinale.

Impostazioni privacy