“Non posso rispondere”: Sinner va in crisi, cosa è successo

Sinner si è trincerato dietro un lapidario “no comment” quando, all’incontro con la stampa, gli è stato chiesto quello che temeva.

Che stare sotto i riflettori non gli piaccia neanche un po’ è ormai cosa nota. D’altra parte, a confermare questa sua allergia ai social e più in generale ai media, è arrivato il no ufficiale all’invito di Amadeus. Jannik Sinner, come ampiamente aveva immaginato chi ha compreso il suo modo di essere, non sarà a Sanremo. Lo seguirà da casa, ha promesso, ma di scendere la scalinata dell’Ariston proprio non se l’è sentita.

 Sinner va in crisi
Jannik Sinner, in questi giorni, ha partecipato a diversi incontri con i giornalisti (LaPresse) – Tshot.it

Non è potuto venir meno, invece, a tutti gli altri impegni fissati in questa settimana post-Australian Open. L’incontro con Giorgia Meloni, tanto per cominciare, o quelli con i giornalisti che hanno scandito le giornate di lunedì e di mercoledì. Nel corso di questi due appuntamenti gli sono state rivolte tantissime domande, più o meno scomode.

Qualcuna l’ha schivata, a qualcun’altra ha cercato di rispondere senza mai uscire dai confini che si è prefissato di rispettare. Perché non intende rinunciare alla sua riservatezza, adesso che è un campione Slam. Non si è potuto sottrarre, però, nel momento in cui un rappresentante della stampa si è fatto portavoce dell’Italia intera e lo ha sorpreso con un dubbio ormai atavico. Con la domanda che tutti, in linea di massima, avremmo voluto rivolgergli. Perché come faccia a fare quello che fa è, in effetti, un mistero vero e proprio.

Sinner, se lo chiedono tutti: è questo il suo segreto

Il giornalista in questione ha chiesto al nuovo re di Melbourne come faccia il suo cappellino a raccogliere quella massa di ricci indisciplinati senza che neanche un boccolo esca fuori. A quel punto, l’altoatesino, colto di sorpresa, ha tentennato un po’, prima di rispondere.

Sinner sorpreso con una domanda scomoda
Tutti si chiedono come possa il cappello di Sinner racchiudere al suo interno tutti i suoi ricci indisciplinati (LaPresse) – Tshot.it

“Questa è una domanda difficile – ha ironizzato – Non posso rispondere. È una magia!“. La sua risposta ha fatto ridere tutti i presenti nella sala stampa e stemperato un po’ l’atmosfera, visto che fino a quel momento si era cercato di “pungerlo” con quesiti sulla sfera affettiva, su Sanremo e sul rapporto con i social network. Non ha voluto, però, rivelare quale sia il segreto. Come faccia a raccogliere quella zazzera rossa e ribelle sotto un berretto che è infinitamente più piccolo della sua chioma selvaggia e così caratteristica.

Sarà che, come ha detto Alberto Tomba nelle scorse ore, Jannik ha i superpoteri, forse. L’ex campione di sci ha paragonato Sinner a Superman ed è possibile, a questo punto, che oltre a sganciare dei dritti che sono come delle bombe abbia anche il potere di “ridurre” il volume dei suoi ricci a comando. E d’altronde ha un repertorio di colpi tale che non ci stupirebbe affatto, scoprire che le cose stanno davvero così.

Impostazioni privacy