Nuovo allenatore Milan: niente Conceicao, arriva un altro portoghese

Il colpo di scena per il dopo Pioli, in casa Milan, vede i rossoneri “parlare” portoghese per la scelta del nuovo allenatore.

C’è un tecnico che ha letteralmente brillato in questa stagione e, stando a quanto riportano i colleghi di Sky Sport, sono diversi i nomi in ballo per la panchina dei rossoneri.

Sergio Conceicao e Ruben Amorim tra i candidati per la panchina del Milan
Sergio Conceicao e Ruben Amorim – tShot (ANSA foto)

Dopo la fumata nera legata a Julen Lopetegui, i rossoneri avevano messo Conceicao – ex Inter tra le altre – come principale candidato alla panchina per il 2024/2025, ma le cose al Milan sembrano tutto, tranne che già confermate. Perché il cerchio si stringe, ma potrebbe riguardare un altro portoghese che la dirigenza dei rossoneri considererebbe come uno dei tecnici più importanti d’Europa, considerando i risultati che sta portando a casa assieme agli altri giovani profili in Europa che hanno brillato, come Thiago Motta o Xabi Alonso.

Esonero Pioli: il nuovo allenatore del Milan sarà portoghese

Il bel gioco espresso al giovane allenatore portoghese è sotto gli occhi di tutti e con un titolo da vincere sul campo – mancano pochi punti al traguardo – starebbero spingendo diverse big d’Europa a puntare su di lui.

Basti pensare che il Liverpool, prima di scegliere Arne Slot, aveva individuato lui come possibile erede di Jurgen Klopp. Un’eredità che non raccoglierà in Premier League, ma che potrebbe trovare in Sere A, sulla panchina del Milan.

Stiamo parlando infatti di Ruben Amorim, tecnico dello Sporting Lisbona che potrebbe arrivare in Serie A, sulla panchina del Milan a San Siro. Una scelta possibile perché, come riferito dall’emittente satellitare, potrebbe essere lui il vero nome per i rossoneri, oltre al nome di Sergio Conceicao, che verrebbe di riflesso scavalcato dalle idee di Ibrahimovic e Cardinale.

Ruben Amorim al Milan: sta per vincere il titolo in Portogallo

Sta per vincere il titolo con lo Sporting Lisbona, Ruben Amorim, dopo aver ottenuto un pareggio nell’ultima giornata in maniera a dir poco clamorosa, rimontando due gol in soli trenta secondi. Il rivale in panchina era Sergio Conceicao, con il quale si starebbe contendendo un posto in panchina al Milan, perché dopo la “delusione” legata al Liverpool, che ha scelto Slot, potrebbe diventare lui il nuovo allenatore del Milan.

Difficile, rivela la fonte, ma non impossibile. Un’operazione che convincerebbe tutti, con Ruben Amorim per la prima volta lontano dal suo Portogallo e di fronte ad una grandissima opportunità al Milan, dopo quanto dimostrato per calcio espresso che sta portando ad un importante titolo in Liga NOS davanti a Benfica e, appunto, Porto.

Ruben Amorim è l'idea numero uno del Milan, arriva dallo Sporting Lisbona
Ruben Amorim Sporting Lisbona – tShot (La Presse)

Ruben Amorim è il primo nome: le alternative al Milan

Da escludere, ad oggi, la possibilità di vedere Julen Lopetegui sulla panchina dei rossoneri, con Ruben Amorim che ha scavalcato tutti tra le idee del Milan per il 2025. Sullo sfondo c’è un terzo portoghese ancora, qualora dovesse non arrivare neppure Sergio Conceicao, perché c’è anche l’ex Roma Paulo Fonseca.

Ruben Amorim dello Sporting Lisbona può finire al Milan
Ruben Amorim Sporting – tShot (La Presse)
Impostazioni privacy