Nuovo bomber Milan, la società ha deciso: è un ritorno di fiamma

Il Milan ha definito la strategia per la firma del prossimo bomber: è tutto deciso, c’è il clamoroso ritorno di fiamma

Il cammino è ancora lungo per il Milan che, in campo, non ha propriamente regalato grandi soddisfazioni ai suoi tifosi quest’anno. La dirigenza di Via Aldo Rossi spera però di potersi rifare in sede di calciomercato: c’è un vecchio pallino della dirigenza che può avvicinarsi e diventare il nuovo centravanti rossonero.

Ritorno di fiamma e super bomber: va al Milan
Nuovo centravanti: ritorno di fiamma Milan (LaPresse) – Tshot.it

Il punto sull’attacco si fa sempre più chiaro, con il passare delle giornate. In primo piano vi è certamente il destino di Olivier Giroud, colui che a mani basse – condizioni fisiche permettendo – è il titolarissimo di Pioli. Probabilmente, però, ancora per poco: perché l’ex Chelsea, all’alba dei 38 anni, difficilmente rinnoverà l’accordo in scadenza il 30 giugno 2024 con il ‘Diavolo’.

Il Milan, d’altro canto, deve fare pure i conti con un altro nodo: quello legato al destino di Luka Jovic. Il serbo ha deluso nei primi due mesi per poi lentamente recuperare la condizione fisica e l’incisività sotto rete: adesso è una validissima alternativa, nulla di più. A questo punto sono stati davvero tanti i nomi sondati dal club meneghino per potenziare anche nell’immediato l’attacco di Pioli.

Da Guirassy a Jonathan David fino a Zirkzee, vera sorpresa del Bologna dei miracoli targato Thiago Motta: uno, tra l’altro, dei grandi favoriti a sedere sulla panchina del ‘Diavolo’ dal prossimo giugno.

Attacco Milan: 40 milioni per la vecchia fiamma

A questo punto, però, la dirigenza milanista avrebbe in serbo una vera sorpresa per la prossima estate. Difficilmente l’attaccante verrà acquistato subito e così il sacrificio verrà fatto a giugno: in tal senso, vi sarebbe un graditissimo ritorno di fiamma.

Ritorno di fiamma e super bomber: va al Milan
Finalmente un grande bomber: rilancio Milan (LaPresse) – Tshot.it

Secondo quanto viene riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, il Milan starebbe fortemente ripensando a quello che è stato uno dei sogni per l’attacco rossonero nel recente passato. Si parla di Benjamin Sesko, punta classe 2003, passato dal Salisburgo al Lipsia proprio la scorsa estate.

20 milioni di euro la cifra pagata dai tedeschi e adesso la sua valutazione è già nettamente aumentata rispetto a qualche mese fa. Davanti ad una proposta da 40 milioni di euro, i rossoneri potrebbero anche trovare la strada spianata dalla dirigenza del Lipsia che in brevissimo tempo si ritroverebbe con una maxi plusvalenza nelle tasche.

Il calciatore sloveno in questo momento sta comunque giocando meno anche a causa della presenza di Openda e non è quindi affatto da escludere che con un pressing costante i dirigenti del ‘Diavolo’ possano avere la meglio. Sesko fino ad ora nel suo primo anno in Germania ha collezionato 23 presenze tra campionato e coppe, con 7 reti messe a referto.

Impostazioni privacy