Pallavolo, inquadrata tifosa in topless: arrivano le scuse dell’emittente tv

Esultanza sfrenata da parte della tifosa che non ha saputo resistere e al punto della sua squadra ha mostrato tutto.

Se pensate che la pallavolo non faccia per voi, probabilmente è perché non sapete cosa questo sport è in grado di regalare. In campo certamente ma anche sugli spalti visto che spesso e volentieri è il pubblico a diventare grande protagonista. Questo è ciò che è successo qualche ora fa quando le immagini della donna hanno iniziato a fare il giro del mondo.

Tifosa topless pallavolo
Tifosa in topless, è successo nel match di pallavolo (Ansa) – Tshot.it

In questi giorni si sta disputando la Nations League femminile di pallavolo e tra gli incontri più avvincenti si è consumato un USA-Turchia davvero per cuori forti. Non solo per la sfida tiratissima ma soprattutto, come detto, per quello che è successo sugli spalti. Ad un certo punto una tifosa è finita nel mirino delle telecamere e tutto il mondo ha potuto vedere la sua particolare esultanza.

Attimi di imbarazzo da parte degli spettatori e anche per la stessa emittente televisiva turca, la TRT Sport, che nelle ore successive a quanto accaduto ha sentito il bisogno di scusarsi per la svista. Nel comunicato ufficiale viene spiegato perché è successa una cosa del genere.

Caos nella pallavolo, tifosa turca mostra tutto: partono le accuse

Al punto della propria nazionale la disinibita tifosa turca ha deciso di esultare in un modo piuttosto bizzarro mostrando a tutti il suo lato A. Le telecamere, che a quanto pare non hanno voluto perdere l’occasione di far parlare dell’evento, hanno subito deciso di inquadrarla e di mandare in onda le immagini con grande imbarazzo da parte di tutti.

Tifosa turca mostra il seno
Pallavolo nella bufera, caos dopo le immagini della donna in topless (Ansa) – Tshot.it

Come è lecito credere, l’opinione pubblica non ha gradito la scelta della televisione che avrebbe invece dovuto rispettare la privacy della tifosa. Se lo ha fatto per farsi un po’ di pubblicità non è dato saperlo ma la cosa certa è che la TRT Sport ha chiesto scusa per l’accaduto e ha anche raccontato che non è stata colpa sua. La diretta della partita è infatti stata affidata ad un altra regia.

La tv turca in questione si è infatti occupata di riprodurre le immagini e di commentare la partita, mentre le inquadrature arrivavano direttamente dagli Stati Uniti e non è stata perciò loro la scelta di inquadrare la donna. La TRT ha quindi deciso di dissociarsi dalle immagini andate in onda. Alla fine i turchi hanno vinto il match e passato il turno, chissà se ci saranno perciò altri avvenimenti del genere.

Impostazioni privacy