Penalizzazione in Italia: la decisione della Covisoc, cambia la classifica

Niente contributi per i giocatori, adesso il club rischia una penalizzazione in campionato. Arriva l’annuncio che spiazza i tifosi, ecco tutti i dettagli.

La società ha rispettato, nei tempi previsti, le scadenze relative ai pagamenti degli stipendi ma non ha versato i contributi. Ecco perché adesso rischia una penalizzazione in classifica.

Penalizzazione in Italia, problemi per un club che non paga i contributi (La Presse Foto) – tshot.it

Nuovi problemi per la società italiane alle prese con la situazione relativa al mancato versamento dei contributi. Una vicenda che rischia di avere risolvi negativi in campionato con la Covisoc pronta a punire la squadra con una penalizzazione in classifica.

Penalizzazione per il club italiano: ecco come cambia la classifica

Momento non facile per la società, che ha cambiato da poco anche allenatore affidandosi ad una vecchia conoscenza del calcio italiano. Il neo tecnico ha ereditato una situazione non facile, che rischia di compromettersi ulteriormente con la penalizzazione in campionato.

Al penultimo posto in campionato, con 14 punti in 18 partite, il neo tecnico Roselli s’è trovato in enorme difficoltà: nelle prime tre partite disputate ha ottenuto un pareggio, una sconfitta ed una vittoria. Intanto, la classifica del club può cambiare a causa della società che non ha rispettato le scadenze.

Secondo quanto riportato da tuttomercatoweb, il Brindisi rischia una penalizzazione in classifica in Serie C. La squadra pugliese, neo promossa dalla Serie D, ha avuto dei problemi e non ha ottemperato nei tempi previsti dal regolamento riguardo il versamento dei contributi. Arrivato in extremis, invece, il pagamento degli stipendi per i calciatori.

Brindisi penalizzazione in classifica a causa del mancato pagamento dei contributi (La Presse Foto) – tshot.it

Brindisi penalizzazione in Serie C, ultime notizie

Il Brindisi con la vittoria contro il Sorrento e il pari di Picerno è risalito leggermente in campionato. Il penultimo posto in classifica conferma comunque le difficoltà della squadra neo promossa che adesso rischia una penalità in classifica. A causa del mancato pagamento dei contributi, il Brindisi può subire una penalizzazione da parte della Covisoc che dovrà fare gli accertamenti del caso prima di punire il club pugliese. In caso di esito negativo, la squadra potrebbe dover scontare una leggerà penalità nel corso della stagione corrente: si tratta di 1-2 punti. Un ulteriore problema per mister Giorgio Roselli che in vista del mercato di gennaio 2024 si aspetta dei rinforzi importanti per poter risalire in classifica.

Penalizzazione in Serie C per il Brindisi, la Covisoc dovrà controllare se i conti della società sono in ordine (La Presse Foto) – tshot.it
Impostazioni privacy