Pioli torna in panchina: l’indizio è chiaro, va in Premier

Stefano Pioli ricomincia subito da un club internazionale: arrivano gli indizi che portano l’ex allenatore del Milan direttamente in Inghilterra.

Non è stato facile per Stefano Pioli portare avanti la sua ultima squadra, il Milan, durante la stagione appena conclusa. Infatti da troppi mesi circolavano notizie certe su un suo addio a fine campionato, un accantonamento che certamente non avrà fatto piacere al mister nativo di Parma.

Pioli verso la Premier League
Stefano Pioli può subito ripartire dalla Premier League (Ansa) – Tshot.it

Pioli ha pagato l’insoddisfazione della gente milanista, che si aspettava di più dalla squadra e dalla rosa a disposizione. Ma soprattutto l’eliminazione in Europa League ad opera della Roma ed i derby continuamente persi negli ultimi due anni, in particolare l’ultimo che ha regalato lo Scudetto all’Inter.

Al termine di Milan-Salernitana, ultima giornata di campionato, il club rossonero ha voluto omaggiare e ringraziare Pioli per il suo impegno in panchina, che ha portato alla conquista dello Scudetto nel 2022. Ma ora si volta pagina, sia per il Milan che per lo stesso allenatore, che sta aspettando chiamate concrete e piste intriganti per rimettersi subito a lavoro.

I bookmakers sono sicuri: Pioli può finire in Inghilterra

L’ultimo indizio arriva dai bookmakers: secondo l’agenzia Sisal, è quotato a 10.00 il passaggio di Pioli sulla panchina del Tottenham, una delle big della Premier League inglese. L’ex tecnico del Milan avrebbe delle chance di guidare in vista della prossima stagione gli Spurs, con l’obiettivo di riportarli almeno in zona Champions League.

Tottenham, ipotesi Pioli in panchina, lo dicono i bookmakers
Il Tottenham pensa a Pioli: la conferma arriva dai bookmakers (Ansa) – Tshot.it

L’ultimo indizio arriva dai bookmakers: secondo l’agenzia Sisal, è quotato a 10.00 il passaggio di Pioli sulla panchina del Tottenham, una delle big della Premier League inglese. L’ex tecnico del Milan avrebbe delle chance di guidare in vista della prossima stagione gli Spurs, con l’obiettivo di riportarli almeno in zona Champions League.

Una situazione tutt’altro che semplice per Pioli, visto che al momento il club di Londra sembra voler dare fiducia ad Ange Postecoglu, il tecnico australiano che lo scorso anno era partito alla grande, per poi subire un calo di rendimento generale nella seconda parte di stagione. L’impressione è che non sia il momento di cambiare guida tecnica, ma la candidatura di Pioli resta plausibile in caso di ribaltone.

Difficile che il tecnico parmigiano possa essere invece chiamato da un’altra società di Serie A, visto che il domino di panchine si sta completando: la Juve sta per ufficializzare Thiago Motta, il Bologna punterà su Vincenzo Italiano e la Fiorentina è in contatto con Raffaele Palladino, il quale sarà sostituito a Monza da uno tra Nesta e Dionisi.

Impostazioni privacy