Ribaltone e firma: ora la Juve ha un nuovo allenatore

La Juve è pronta a mettere sotto contratto un nuovo allenatore. Ormai Massimiliano Allegri ha le ore contate e non sarà più sulla panchina dei bianconeri. Ecco chi allenerà la squadra piemontese a partire dalla prossima stagione, sembra che i tifosi siano soddisfatti di questa scelta.

Nonostante il successo di ieri sera in Coppa Italia, Massimiliano Allegri continua ad essere in bilico. Il tecnico livornese è spesso stato criticato dai tifosi in questi anni a causa del suo gioco, considerato troppo difensivo. L’assenza di coraggio e una mentalità conservatrice hanno impedito ad Allegri di farsi amare dal pubblico con il quale ha condiviso moltissimi anni.

Massimiliano Allegri Juve
Massimiliano Allegri potrebbe lasciare presto la Juve. Foto: Ansa (tshot.it)

Quando c’erano campioni come Pogba, Vidal, Pirlo, Barzagli, Chiellini e Buffon era sicuramente più semplice applicare il famoso ‘corto muso’. La Juventus segnava e poi difendeva il risultato, approfittando di una fase difensiva spesso vicina alla perfezione. Adesso c’è meno talento, i campioni sono andati via e la Juventus non può più permettersi le spese di qualche anno fa. Per questo motivo, molti tifosi bianconeri pensano che il tempo di Allegri sia scaduto e che sia necessaria una svolta. Ecco chi potrebbe sostituirlo l’anno prossimo.

Juve: Thiago Motta al posto di Allegri, ci siamo

Massimiliano Allegri ha un altro anno di contratto con la Juventus, ma pare non rientri più nei piani di Cristiano Giuntoli. Il direttore sportivo bianconero, infatti, avrebbe altre idee per il futuro ed il primo nome della lista sarebbe quello di Thiago Motta, attuale tecnico del Bologna, autore di una stagione indimenticabile per i tifosi felsinei. Salvo sorprese, l’anno prossimo il Bologna parteciperà alla Champions League e, per questo motivo, Motta potrebbe restare per sempre nella storia del club emiliano.

Thiago Motta Juve
Thiago Motta nei pensieri della Juve. Foto: Ansa (tshot.it)

Thiago Motta è un allenatore sicuramente più didattico rispetto ad Allegri, e applica un gioco più offensivo ed efficace rispetto a quello che ha fatto vedere il tecnico livornese nelle ultime tre stagioni. Inoltre, con l’arrivo dell’ex centrocampista dell’Inter, la Juventus tornerebbe a giocare a quattro in difesa dopo tanti anni e questa novità tattica accontenterebbe tutti, sia i dirigenti bianconeri che i tifosi.

Motta sta dimostrando di essere un ottimo allenatore, l’impresa che sta portando a termine a Bologna resterà per sempre nella memoria di tutti gli appassionati di calcio, ma la Juve dovrà battere la concorrenza di alcuni club stranieri, soprattutto quella del Paris Saint-Germain. Qualora i francesi non dovessero vincere la Champions, potrebbe scegliere di esonerare Luis Enrique e puntare su Motta.

Impostazioni privacy