Rissa senza freni: tutto in diretta a Mediaset

Post partita di fuoco all’interno degli studi di Mediaset: le scelte dell’arbitro hanno mandati i due su tutte le furie.

Lo sport è da sempre motivo di grandi dibattiti, peccato che ogni tanto la situazione tenda a sfuggire di mano. Specialmente nel calcio, disciplina sportiva in grado di scaldare gli animi come poche altre cose. Lo si capisce bene frequentando lo stadio ma, sfortunatamente, ogni tanto le scintille finisco per colpire anche altri settori. Come gli studi televisivi ad esempio.

Rissa negli studi Mediaset
Rissa a Mediaset, hanno perso il controllo (Ansa) – Tshot.it

Nemmeno gli addetti ai lavori riescono sempre a mantenere la calma davanti a questo sport, quello che è successo negli studi di Mediaset ne è un chiaro esempio. Giornata di campionato numero 25 con il botto per gli appassionati di calcio e non solo, se siete anche amanti delle discussioni accese non potete perdervi quello che è successo all’interno dell’azienda di proprietà della famiglia Berlusconi.

Due volti noti dell’informazione sportiva, e ormai anche della televisione, si sono resi protagonisti di un’aspra diatriba che nelle scorse ore ha iniziato a fare il giro d’Italia e ora rischia anche di farci cattiva pubblicità all’estero. Acceso dibattito tra i due protagonisti di SportMediaset, alle prese con una vicenda che ha portato entrambi a perdere le staffe.

Lite in diretta: problemi negli studi di SportMediaset

Ogni settimana si vedono scene di tutti i tipi, specialmente per via di alcune decisioni arbitrali in grado di far discutere. Di certo non una scena inedita anche se quello che è successo a SportMediaset non si era mai visto. I protagonisti della vicenda sono stati l’ex arbitro Graziano Cesari e il giornalista Franco Ordine, in totale disaccordo su quanto accaduto in Milan-Atalanta. Posticipo domenicale della 25^ che ha visto meneghini e orobici dividersi la posta in palio.

Franco Ordine contro Graziano Cesari
Bufera su SportMediaset, cosa è successo dopo Milan-Atalanta (Ansa) – Tshot.it

Ad essere andati in vantaggio sono stati i padroni di casa, grazie a Rafael Leao, che si sono però fatti raggiungere a fine primo tempo da un rigore che si è poi rivelato il pomo della discordia per i due opinionisti. È stato proprio il fallo di Olivier Giroud su Emil Holm ha mandato su tutte le furie i due protagonisti di Pressing. Rigore che inizialmente non è stato assegnato dal direttore di gara Daniele Orsato, poi prontamente richiamato dal VAR.

Tiro dal dischetto giusto per Cesari ma non per Ordine che ha iniziato ad inveire contro il collega giudicando la direzione di Orsato assolutamente non sufficiente. Questo ha portato i due ad accendere gli animi e la vicenda non è finita affatto bene: “Fate dietrologia, devi chiedermi scusa” è stata la frase ripetuta più volte dal giornalista verso l’ex arbitro. Per poco non si arrivava quasi alle mani. Alla fine l’intervento dei conduttori è stato necessario per riportare la calma.

Impostazioni privacy