Rivoluzione Red Bull, esplode il caos: è successo in queste ore

La Red Bull è alle prese con un problema che prima del 2027 non si risolverà, i tifosi dei campioni del mondo sono preoccupati.

Vincere in Formula 1 è particolarmente difficile. Sono tantissimi i fattori che possono influenzare una stagione di Formula 1, e alla fine dell’anno sarà la scuderia che ha commesso meno errori ad avere la meglio. Se vincere è piuttosto complesso, però, ripetersi lo è ancor di più.

Red Bull, brutto colpo per i campioni in carica
Red Bull, brutta botta per i campioni (LaPresse) – tshot.it

Mantenere gli standard alti è difficilissimo, soprattutto in virtù dei cambiamenti che una monoposto può subire anche apportando modifiche piccolissime, ma anche visto l’impegno degli avversari che cercano costantemente di colmare il gap. Ne sa qualcosa il team Red Bull, che da ormai tre anni vince in Formula 1 grazie a Max Verstappen. Il campione olandese è stato imbattibile nella stagione appena conclusa, portando a casa 19 vittorie su 22 Gran Premi. Un bottino clamoroso che testimonia tutto il lavoro svolto dalla squadra.

Quando si vince, però, la sfida più complicata diventa ripetersi e cercare di non rompere gli equilibri che sono stati, finora, perfetti. Red Bull, infatti, sta lavorando al progetto per la monoposto 2024, ma sono almeno due gli scogli che dovranno superare.

Red Bull, la galleria del vento non è pronta

Innanzitutto i membri del team. A quanto pare uno dei tre pilastri della squadra, Helmut Marko, potrebbe lasciare il team prima dell’inizio della prossima stagione Lo storico consulente del team austriaco deve ancora parlare del suo futuro, ma diverse voci vedono la figura di Christian Horner come unico vertice già a partire dai prossimi mesi.

Ritardo progetto in casa Red Bull, c'è preoccupazione
Christian Horner è sicuro, prima del 2027 non si farà nulla (ansafoto.it) tshot.it

C’è, poi, un altro problema. Red Bull ha annunciato la costruzione di una nuova galleria del vento. Il progetto iniziale prevedeva la costruzione in un punto più vicino alla sede del team, ma motivi come l’ampliamento della fabbrica e l’aggiunta di un nuovo reparto motori ha fatto slittare tutto in una nuova location. Per questo motivo tutto il progetto sarà, ovviamente ritardato di un po’ di tempo. “Probabilmente sarà la vettura del 2027 la prima a beneficiare della nuova struttura”, ha dichiarato Christian Horner.

Attualmente il team Red Bull sfrutta una galleria del vento che, prima di essere riadattato per la Formula 1, era un laboratorio utilizzato dalla Royal Aircraft Establishment per li viluppo degli aerei militari nel 1946. La struttura, tuttavia, è considerata obsoleta dal team austriaco, anto che Christian Horner l’ha definita una “reliquia delle guerra fredda”.

Impostazioni privacy