Salta un’altra macchina, Sainz resta a piedi

Il futuro di Carlos Sainz rimane avvolto dal mistero: addio a un altro team, pessime notizie in arrivo per lo spagnolo.

Non vi è alcun dubbio che uno dei nodi principali in vista della prossima stagione, per quel che concerne il mercato piloti, riguardi Carlos Sainz. Il pilota spagnolo vedrà scadere il suo contratto con la Ferrari al termine del 2024.

Sainz, che mazzata: salta un'altra macchina
Pessime notizie per Sainz: resta a piedi (LaPresse) – Tshot.it

Niente rinnovo, il Cavallino Rampante ha deciso di cambiare. Nonostante il 29enne di Madrid abbia inciso positivamente in questo primo scorcio di stagione riuscendo addirittura a battere Max Verstappen in Australia, la scelta è stata fatta. E a partire dal 2025 a fare coppia con Charles Leclerc non vi sarà più Sainz bensì Lewis Hamilton, in scadenza con la Mercedes e pronto all’ultima incredibile avventura della sua carriera.

Il ‘tradimento’ del 39enne di Stevenage alla Scuderia di Brackley inciderà non poco sul destino di Sainz che, ora come ora, non sa ancora il suo futuro. Le ipotesi sul tavolo, da tempo, sono innumerevoli. Ma con il passare delle settimane le cose per Sainz si complicano sempre di più. E adesso il rischio è quello di rimanere concretamente senza un sedile per il prossimo Mondiale: la rivelazione arrivata una manciata di ore fa è davvero preoccupante.

Sainz è nei guai: salta un altro team

Il quotidiano spagnolo ‘Elgoldigital‘ ha rivelato una manciata di ore fa come uno dei team candidati ad accogliere Sainz nel 2025 abbia effettivamente cambiato strategie. Niente da fare, per lo spagnolo sono dolori.

Sainz, che mazzata: salta un'altra macchina
Salta un altro team: Sainz rischia grosso (LaPresse) – Tshot.it

Si tratta della Red Bull secondo cui, fonti vicine alla Scuderia di Milton Keynes avrebbero rivelato come la scelta per il secondo pilota al fianco di Max Verstappen per il 2025 porterebbe – ancora – il nome di Sergio Perez. Il pilota messicano sembra aver soddisfatto la dirigenza con le sue prestazioni, guadagnandosi un rinnovo visto che il suo contratto scadrà il prossimo dicembre.

L’ipotesi Red Bull per Sainz sembrava poter essere una delle più credibili ma a questo punto dalla margherita delle opzioni per il talento spagnolo, quella della Scuderia di Horner non esiste virtualmente più. Spazio alla continuità, spazio a Sergio Perez. E adesso tra Mercedes e soprattutto Sauber – che dal 2026 diventerà Audi – potrebbe esservi l’opzione giusta per Sainz. Ma il rischio di rimanere a piedi non è mai stato così alto: le prossime settimane, prima dell’avvento ufficiale dell’estate, saranno decisive.

Impostazioni privacy