Sarri torna subito in Serie A: allenerà in Champions, colpo di scena

Maurizio Sarri sta facendo i conti con l’addio a dir poco burrascoso alla Lazio. Nonostante la forte delusione per una annata andata al di sotto delle aspettative, è pronto a ripartire ed allenerà ancora in Serie A. Con la possibilità di giocarsi anche la Champions League, con un autentico colpo di scena nel suo futuro.

La carriera del tecnico toscano è stata vorticosa e piena di colpi di scena. Basti pensare che ha fatto praticamente tutta la trafila dalle serie minori prima di arrivare in Serie A ed ha anche poi provato l’avventura all’estero. Vincendo anche una Europa League con il Chelsea e sfiorando anche lo Scudetto al Napoli.

Dopo due anni ottimi alla guida della Lazio, che ha portato in dote anche un secondo posto in classifica, quest’anno le cose sono andate male. La netta sensazione è che la squadra ha smesso di seguirlo, come certificato poi dal cambio di tendenza che c’è stato da quando è arrivato Igor Tudor in panchina. Dopo questa delusione, però, adesso è pronto a ripartire.

Maurizio Sarri in panchina
Maurizio Sarri torna in Serie A per la Champions League (Tshot.it)

Il tecnico toscano pronto a tornare in Serie A

Nelle ultime settimane si sta parlando in maniera sempre più costante di due opzioni su tutte per il toscano, vale a dire il Torino in particolar modo ed il Milan in secondo piano. Due progetti molto diversi, ma con entrambi pronti a mettergli a disposizione delle rose di un certo spessore. Adesso una nuova compagine è pronta ad affondare il colpo.

Si tratta del Bologna, che come è noto deve fare i conti con il post Thiago Motta. A riportare questa notizia è “taorminanews24.com“. Si tratterebbe di una grande chance per lui, per mettere mano ad una squadra che sa già muoversi in maniera molto importante e che rientra in quelle che sono le sue corde.

Bologna su Sarri
Il Bologna pensa a Sarri per il dopo Thiago Motta (Tshot.it)

Bologna, anche Sarri opzione per il dopo Thiago Motta

La squadra, così com’è, sarebbe già pronta ad essere gestita da Maurizio Sarri, con forse l’unico innesto che sarebbe necessario che riguarderebbe il vertice basso di centrocampo, visto che per quel ruolo le sue richieste sono sempre molto particolari.

Allo stato attuale delle cose, se dovesse essere confermato l’addio di Thiago Motta, si ha la sensazione che potrebbe venir fuori un bel testa a testa tra Sarri, per l’appunto, e Stefano Pioli. A conferma dell’ambizione che c’è nel progetto del Bologna.

Impostazioni privacy